Inchiesta fotovoltaico: prosciolto ex funzionario dell'Utc di Trani, sarà processo per quattordici. I nomi

Associazione per delinquere al fine di commettere un indeterminato numero di reati di falso ideologico e truffa aggravata, nonché concorso in corruzione. Questi i capi di accusa, a vario titolo, per i quali il Giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Trani, Francesco Messina, ha rinviato a giudizio 14 dei 15 indagati nell'ambito dell'inchiesta condotta dal sostituto procuratore della Repubblica presso lo stesso Tribunale, Michele Ruggiero, sulla cosiddetta "truffa del fotovoltaico".


I reati contestati si sarebbero commessi per fare conseguire erogazioni pubbliche a distinte società titolari di altrettanti impianti fotovoltaici, di potenza nominale inferiore ad un megawatt, localizzati su particelle contigue.


Un frazionamento considerato illegittimo, perché utile a beneficiare degli incentivi statali previsti dal cosiddetto “conto energia” e, contemporaneamente, eludere l'autorizzazione unica regionale, obbligatoria per le produzioni superiore ad un megawatt, ottenendo, di conseguenza, un più agevole nullaosta dell'ente locale.


Lo stesso Gup ha dichiarato il non luogo a procedere degli imputati per il reato di lottizzazione abusiva, con esclusione degli impianti di due società, ubicati in contrada Santa Perpetua, a Trani, per intervenuta prescrizione.


Uno solo degli ex indagati, l'ex funzionario dell'Ufficio tecnico, Paolo Di Lernia, istruttore delle pratiche oggetto d'inchiesta, è stato beneficiato del non luogo a procedere poiché il fatto non costituisce reato. Difeso dall'avvocato Mario Malcangi, Di Lernia viene dunque prosciolto dalle accuse ed esce dall'inchiesta.


Questi, invece, i nomi dei rinviati a giudizio: Marco Di Martino e Vincenzo Di Gennaro (entrambi di Trani), direttori dei lavori, progettisti e redattori dei progetti esecutivi di alcuni impianti, nonché legali rappresentanti, soci fondatori e coammministratori di diverse società; Antonio Nunziata (di Brienza), Mario Claudio Forese (Foggia), Tommaso Cormio (Trani), Mario Taddei (Carpinone), Luigi d'Ambrosio ed Emanuele Sassi (Minervino Murge), Raffaele Landini (Trani), Raffaele Labarile (Acquaviva delle Fonti), che figurano tutti quali legali rappresentanti e procuratori di alcune delle società interessate.


Ed ancora, l'ex capo dell'Ufficio tecnico di Trani, Giuseppe Affatato, in quanto dirigente pro tempore e responsabile dei procedimenti; Paola Friggione, titolare dell'omonimo studio legale di Trani e compagna dell'ex dirigente, nonché consulente legale dei promotori e sviluppatori dei progetti fotovoltaici oggetto di inchiesta; Savino De Toma (che si dimise da presidente di Amet non appena fu iscritto nel registro degli indagati), che risulta nell'inchiesta socio di maggioranza di una delle società, nonché legale rappresentante fino al 4 dicembre 2009; Felice Nicola Covelli, di Sesto San Giovanni, procuratore e socio di maggioranza di alcune delle società.


L'ex ingegnere capo avrebbe rilasciato i permessi «in cambio di utilità e vantaggi economici a lui corrisposti o comunque promessi indirettamente, per il tramite della sua compagna - è la tesi dell'accusa -, attraverso onorari e royalty complessivamente quantificabili in circa 900.000 euro, non giustificabili, né ragionevolmente commisurati all'entità delle prestazioni professionali svolte ma, evidentemente, costituenti l'indebita utilità posta a disposizione dai richiedenti per lo sblocco della situazione di stallo delle pratiche».


I fatti contestati risalgono ad un periodo di tempo compreso fra 2008 e 2012. La prima udienza è stata fissata per il prossimo 6 luglio. Ministero dell'Economia e Comune di Trani sono parte offesa nel giudizio: quest'ultimo s'è costituito parte civile.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Woodcenter

Notizie del giorno

Uomo colto da arresto cardiaco nel pieno centro di Trani: lo salvano una passante ed il 118 Addio al vescovo di Trani, rinviata di una settimana la festa patronale Addio al vescovo di Trani, rinviato al 10 settembre il concerto di Raphael Gualazzi Addio al vescovo di Trani, Bottaro va oltre il lutto cittadino: «Basso profilo anche nei giorni successivi». Altre manifestazioni a rischio? Lutto cittadino a Trani, ecco gli eventi annullati domani. Il consiglio comunale si farà Addio al vescovo di Trani: domani le esequie, officiate da De Giorgi. Camera ardente, a San Giovanni, dalle 10 di stamani Addio al vescovo di Trani, il ricordo degli ultimi due sacerdoti da lui ordinati: Giannico e Carella Addio al vescovo di Trani, l'Azione cattolica diocesana invita la comunità alla preghiera Trani, 240mo anniversario del Regio Assenso di San Giuseppe in tono minore: solo una messa in suffragio del vescovo Assistenza all’Ufficio di piano Trani-Bisceglie, impegnati 44.569 euro per l’Agenzia del Patto nord-barese ofantino Diritti e salario contro il caporalato, nella Barletta-Andria-Trani la Flai Cgil girerà le campagne e le piazze per informare i braccianti Vigor Trani, raggiunto l'accordo con il difensore Telera Consiglio comunale di Trani, inseriti altri tre punti all'ordine del giorno «Intagli di luce»: Marida Sannito e Silverio Allocca espongono da oggi a Trani Skating Trani: un primo posto e buoni piazzamenti ai Campionati Italiani Uisp di pattinaggio Domani, a Trani, Concetto Vecchio con il suo libro-inchiesta sulla morte di Giorgiana Masi Arriva il «sabato di Trani»: per altre cinque settimane consecutive, visite guidate a cura della Pro loco Palazzo Beltrani ospita i grandi maestri del Novecento. Esposizione aperta fino al 31 agosto. Chiuso domani per lutto Estate di Trani, definito il programma delle mostre allo chalet: fino al 30 luglio, Marianna Schiaroli e Michele Palella A Palazzo della Marra la donna nell'arte contemporanea: da Trani espongono Del Vecchio, Scaringi e Schiaroli Il mare di Vernon W. Jones «bagna» anche Trani: fino al 30 luglio, i suoi quadri da Arsensum "Dialoghi di Trani", lunedì prossimo verrà presentato il programma Trani, prosegue il "Cavo fest" a santa Geffa. Prossima data, martedì Trani, deceduto il vescovo Giovan Battista Pichierri Addio a Monsignor Pichierri, il profilo del compianto vescovo di Trani Addio al vescovo di Trani, niente fuochi anche a San Nicola: verso una festa patronale di sola liturgia e processioni Addio al vescovo di Trani: rinviato lo smontaggio della sommità delle impalcature del campanile della cattedrale Trani, bandiera del Comune a mezz'asta e lutto cittadino nel giorno dei funerali di Pichierri Ginocchio elettronico per il ragazzo disabile di Trani, indetta la gara
PUBBLICITA' Woodcenter