Procura di Trani, si è insediato Antonino Di Maio: «Non mi piace la giustizia spettacolo, lavoreremo in sinergia»

Come anticipato, si è insediato oggi il neo procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani, Antonino Di Maio.


Il presidente del Tribunale, Antonio De Luce, ha letto la formula per la cerimonia di insediamento del neo procuratore. De Luce ha poi abbracciato Di Maio formulandogli i suoi auguri. Poco dopo, a nome dell'Ordine degli avvocati, l'avvocato Mario Malcangi ha dato il benvenuto al neo procuratore da parte del foro di Trani.


Successivamente Di Maio, affiancato dall'ormai ex procuratore aggiunto Francesco Giannella, che ha diretto l'ufficio negli ultimi 14 mesi, ha incontrato i giornalisti, richiamandoli sulla loro funzione «tanto doverosa quanto corretta di filtro fra la Procura e la collettività».


«Non mi piace – ha detto Di Maio - la giustizia-spettacolo, perché la giustizia si fa con gli atti di indagine e processuali. Allo stesso modo vorrei che l'informazione si basi sempre su dati concreti e senza fare scandalo. Lavoreremo sicuramente in sinergia e comunque posso affermare che il mio impegno sarà quello di mantenere il basso profilo. Voglio che questa procura proceda pedalando a testa bassa».


Rispondendo a una domanda dei cronisti circa le accuse mosse alla Procura di Trani in quanto “procura dei veleni”, Di Maio non ha risposto specificatamente, ma si è limitato ad affermare che «i veleni ci sono più o meno ovunque in tutte le procure, e non mi pare che quella di Trani sia fra quelle maggiormente degne di attenzione da questo punto di vista. È un ufficio efficiente ed efficace e noi vorremmo continuare a condurre il lavoro nello stesso solco di chi mi ha preceduto».


Con riferimento all'inchiesta sulla tragedia ferroviaria di quasi un anno fa, Di Maio ha fatto sapere che potrebbe prendere il posto di Francesco Giannella al vertice del pool di magistrati che sta indagando sul disastro del 12 luglio 2016. «Per il momento posso soltanto affermare - ha detto il procuratore - che la Procura di Trani ha lavorato con il massimo scrupolo sulla vicenda e che giungeremo a risultati rapidi precisi e tali da sostenere l'accusa in giudizio».


Francesco Giannella si è limitato a ringraziare il neo procuratore per l'attestazione di stima e il riconoscimento del lavoro svolto e ha detto di «essere felice del lavoro che si è fatto e soprattutto del fatto di lasciare la direzione dell'ufficio nelle mani di un amico e collega di grande professionalità e spessore umano».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Gallo

Notizie del giorno

Carlo avrà la protesi speciale di cui ha bisogno: l'Asl Bt assicurerà al ragazzo di Trani una qualità di vita migliore Manifestazioni a Trani ed effetti collaterali: le auto ritornano "su" piazza Gradenigo Estate di Trani, ecco altri eventi con patrocinio comunale gratuito. Tra questi, “Calice di san Lorenzo” e un nuovo festival del cibo di strada Trani, proiettili in via Superga verso lo stesso fabbricato del tentato omicidio del 22 febbraio È in edicola il nuovo numero de “Il giornale di Trani”: «Beffa» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Lo Iat di Trani ospita mostre artistiche per due mesi: da oggi, Angelo Piccolo "Novantanove borghi, racconto di Puglia": oggi giornata dedicata a Trani VIDEO. La Madonna di Fatima pellegrina a Trani fino d oggi: è ospite dello Spirito Santo Palazzo Beltrani ospita i grandi maestri del Novecento. Esposizione aperta fino al 31 agosto Palazzo Beltrani, orario continuato nel weekend. Da martedì prossimo, corsi di disegno Martedì prossimo a Trani il "Salotto del risparmio Helvetia" Servizio civile: l’Oasi 2 di Corato, Trani e Bisceglie cerca 5 volontari. Domande entro il 26 giugno Venerdì 30 giugno a Trani convegno sul tema "L'eredità di Giovanni Bovio" Biblioteca di Trani, tutti i progetti estivi per i più piccoli Trani sportiva è in lutto: addio a Santino Barbato. Volò in B con la Polisportiva e allenò la leggendaria squadra femminile Trani, la poesia scende in strada: i versi di Daniele Marrone sui pali della città “DigithON” 2017, da Trani anche “IsApp” Dialoghi di Trani, trentotto le opere in gara al premio Fondazione Megamark. Il 14 luglio i nomi dei finalisti Infopoint, più di un milione di euro dalla Regione per investirvi. Per Lima (Fdi), «opportunità per lo Iat di Trani» Avvocati in difficoltà economiche, anche l’Ordine di Trani aderisce a WeAvv: oltre 800.000 euro per la conciliazione “vita-lavoro”
PUBBLICITA' Globaloffice