Sicurezza a Trani, Forza Italia: «Nel Paese ci sono già tanti ottimi modelli da seguire: almeno se ne scelga uno, ma l'immobilismo no»

Noi di Forza Italia siamo esterrefatti! Sull’argomento della sicurezza e di fronte a dei semplici quesiti posti su “come l’amministrazione comunale intende muoversi”, su “quali sono i provvedimenti che la stessa sta assumendo” e su “quali sono i risultati del Tavolo per la sicurezza e la legalità”, cosa fa il Sindaco Bottaro e l’Assessore alla Polizia Locale De Michele? Tergiversano!


Di fronte a queste semplici domande, l’assessore alla Polizia Locale De Michele pensa a “rispondere alle accuse di Persia”. Non di meno il Sindaco che anch’egli non sa come e cosa rispondere, cambia discorso e attacca Persia.


Crediamo che per i cittadini il problema non sia certamente Persia; il vero problema è la vostra indifferenza verso la cittadinanza. Le Forze dell’Ordine per la città di Trani sono una delle “soluzioni”. Come Forza Italia esprimiamo la nostra vicinanza a Persia, sia nel suo ruolo di Segretario di CONSAP, sia nel suo ruolo di poliziotto e, ancor più, nel suo ruolo di cittadino di Trani deluso, preoccupato, avvilito.


Il Sindacalista le ha posto una semplice e assolutamente legittima domanda, che tanto l’ha infastidita, che verteva sempre sul vostro promesso tavolo sulla sicurezza;domanda alla quale, vogliamo farvi notare, non avete avuto la compiacenza di rispondergli.


Come opposizione vorremmo essere propositivi nei vostri riguardi e darvi consigli anche su capacità organizzative e comunicative, ma siete sordi e preferite non far nulla nella speranza che tutti siano contenti.


Signori cari, in questi ultimi tre anni di governo siete stati poveri di idee e di impegno e oggi cosa fate? Pensate di “denunciare” il Sindacalista della Polizia di Stato e di attaccarlo perché stanco della vostra indifferenza.


Muovetevi da quelle sedie che state solo riscaldando e provate a parlarci con Persia e a inserirlo come “esperto” nel settore di sicurezza. Oggi brancolate e non avete il coraggio di offrire una visione, non avete nemmeno tentato di far sentire la vostra presenza e vicinanza alla cittadinanza per gli ultimi casi emersi. Coinvolgete attivamente chi di sicurezza ne sa per aver speso anni della propria carriera per strada e chissà se non riuscirebbe a darvispunti interessanti di riflessione sul tema e ad offrirvi modalità che dopo tre anni di amministrazione non siete stati capaci di intraprendere.


Noi di Forza Italia ci stiamo lavorando e stiamo facendo diversi incontri con varie persone appartenenti alle forze dell’ordine, compreso Persia. Questi, in maniera del tutto disinteressata politicamente, ci hanno offerto molti spunti interessanti e dato molti elementi di riflessione. Stiamo arricchendo i nostri futuri progetti per tentare di raccogliere le macerie che state disseminando.


Avete detto di avere fatto tutto il possibile e la cittadinanza tende a credere quello che un Sindaco o un Assessore dice, ma dobbiamo purtroppo confidarvi che se questo è vero allora la vostra capacità e conoscenza è purtroppo limitata e vi possiamo gridare che non è vero che ha fatto tutto ciò che è possibile fare.


Basta poco per dirvi che per migliorare spesso è anche sufficiente alzare lo sguardo verso le migliori idee applicate in altre città. Vi ricordo che la sicurezza urbana non è solo rilegata in Trani, ma è stata un banco di prova negli ultimi anni per le amministrazioni locali, che si sono impegnate a fronteggiare la crescente percezione di insicurezza vissuta dai residenti urbani.


Avete mai sentito anche lontanamente del “modello Reggio”, tra l’altro progetto della sinistra? Conoscete anche i “patti sulla sicurezza” intrapresi a Perugia? Avete valutato il modello intrapreso a Genova? No, non conoscete nulla, altrimenti avreste tentato almeno di farvi sentire.


Signori il nostro consiglio profondo è quello di lasciare tutto e smettere di distruggere Trani. In quasi tre anni non siete stati capaci nemmeno di studiare, di informarvi o di tentare di approntare e applicare progetti sul Trani.


Infine per concludere nessuno vi ha mai chiesto e nessuno vuole vedere un Sindaco sceriffo, ma vi è stato chiesto di dare informazioni ai cittadini per donare alla città la speranza di una maggiore sicurezza che oramai attende da tempo.


Utilizzate soprattutto le fonti di comunicazione che la città di Trani offre, compreso Facebook, visto che tutti noi sappiamo anche quanto ci costa un oggetto che pare non venga nemmeno utilizzato.


Quindi, se davvero credete di aver fatto tutto il possibile, la richiesta di dimissioni, seppur forse formulata in modo da lei ritenuta inopportuna, rimane per tutti noi ineccepibile.


Giampiero Rosa – Responsabile Dipartimento Sicurezza, Innovazione tecnologica e Protezione Civile F. I. Trani
Alfonso Mangione – Commissario Cittadino FORZA ITALIA Trani
Pasquale De Toma - Capogruppo Consiliare FORZA ITALIA Trani

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Global Office

Notizie del giorno

Cava fumante, lotta alla mafia e reinserimento dei detenuti: ne parleremo in Appuntamento con Trani di questa domenica Da star internazionale ad amica della porta accanto: la magia di Sarah Jane Morris scalda ed emoziona Trani VIDEO. Il Polo museale di Trani in vetrina al Tg5. Intanto, si spera nella sua imminente, totale riapertura Trani, di fatica in fatica: contro Molfetta torna in gioco il primato dell'Eccellenza La Trani del basket contro Molfetta e Bitonto: Fortitudo difende il primato, Juve a caccia di conferme Barresi: «Al Comune di Trani non si faranno mai concorsi pubblici» Emergenze ambientali a Trani, parla l'assessore. Il punto su cava fumante, Supercinema, discarica ed antenna di fronte al castello Cava dei veleni bis, Procacci (Trani a capo): «In questa vicenda siamo vicini all'amministrazione, ma è necessario fare presto» Consiglio comunale di Trani, convocazione per venerdì. Nove i punti all'ordine del giorno «Esce l'articolo», si riapre la porta: barriera architettonica rimossa alla sede dell'Agenzia delle entrate di via Beltrani TraniFilmFestival esporta cultura: a Bari la mostra a cura di Beppe Sbrocchi su Domenico Notarangelo Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Fine settimana di musica al santo Graal di Trani: domani, omaggio al maestro Califano Trani, il circolo Dino Risi riprende le attività: oggi, l'artista internazionale Anne Ducros Oggi, a Trani, proiezione del film "Il gioiellino". Seguirà dibattito Scherma Trani: oggi e domani il "Gran Premio Giovanissimi" al PalaAssi Lega Navale Trani: domani 39' edizione del Trofeo "Motti-Decorato" "Chiedilo al notaio": prossimo appuntamento al Comune di Trani il 9 novembre. Prenotazioni fino al 30 ottobre Festa internazionale della storia, lunedì al Polo museale di Trani giornata di studio e discussione Martedì al Dino Risi di Trani presentazione del libro di Luciano Lapadula Mercoledì la biblioteca di Trani si colora di rosa per la prevenzione del tumore seno. Dibattito sui corretti stili di vita Forum Avis Barletta-Andria-Trani, iscrizioni fino al 6 novembre. Tutte le info È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Si cambia» Piano di igiene urbana e molto altro: il 27 ottobre torna il consiglio comunale e, per la prima volta, sarà in diretta su Youtube È attiva su Facebook «Città di Trani». Bottaro: «Insieme con City user, finalmente una comunicazione reciproca, ed utile, con i cittadini» Aspetti un servizio e ti viene negato? Da oggi, anche a Trani, City user proverà a «stanare» i responsabili Uscire dal San Paolo? Nel 2019 si vedrà ma, intanto, il Comune di Trani rimborsa alle Angeliche 13mila euro Fornitura di quotidiani alla biblioteca di Trani, pubblicato l’avviso pubblico: domande entro il 20 novembre Caporalato, Uil: «Bene il vertice romano, ma la Regione metta in campo misure parallele al controllo e alle sanzioni»
PUBBLICITA' Real Suole