Differenziata in tutta Trani, ci vorranno almeno nove mesi: intanto, approvato il piano

Da questo momento in poi scattano i nove mesi di startup per l'estensione della raccolta differenziata porta a porta all'intero territorio urbano. È questo il succo del nuovo Piano di igiene urbana, approvato venerdì scorso dal consiglio comunale, che ne ha disposto l'affidamento per sette anni ad Amiu. L'obiettivo è arrivare al più presto al 65 per cento di raccolta differenziata, target minimo da raggiungere da parte dall'Ambito di raccolta ottimale Barletta-Trani-Bisceglie, e nel quale soltanto Barletta, al momento, è già arrivata alla soglia (66,93 per cento), Bisceglie vi è vicina (59,45) mentre Trani è ancora ferma al 21,33 per cento. In tutti e tre i casi, si tratta dei risultato medio dei primi nove mesi del 2017.

ANALISI DEL TERRITORIO E COSTO DEL SERVIZIO

Nella relazione non tecnica allegata al provvedimento approvato dall'assemblea elettiva, e redatta da Valentina Chimenti e Maria Rosaria Mangiatordi, tecnici del Conai, in collaborazione con Amiu Spa, i dati più aggiornati relativi alla popolazione di Trani sono quelli del 2014: la popolazione residente è di 56.000 abitanti; le famiglie residenti poco più di 20.000; gli abitanti per nucleo 2,74. Le utenze domestiche sono prevalentemente ubicate nel centro urbano (34.000), poi in quello ottocentesco (14.765), quindi nel centro storico (7.500). Completano il quadro la zona delle ville (2.600) e le case sparse (815).

Per quanto riguarda le utenze non domestiche, il piano ne conta complessivamente 2771 e sono rappresentate, prevalentemente da uffici, agenzie e studi professionali (487), banchi di mercato di beni durevoli (312), negozi di abbigliamento calzature, libreria, cartoleria, ferramenta ed altri beni durevoli (505), bar, caffè e pasticcerie (201), attività artigianali di produzione di beni specifici (196), ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie ed pub (174).

Sulla base di tali dati e del relativo fabbisogno, l'importo complessivo del piano è stato fissato in 10.405.000 euro. Di questi, 7.882.000 sono per il costo del servizio, la parte restante per ulteriori costi di trattamento della frazione organica e secca, smaltimento di quella secca residua, selezione, valorizzazione e smaltimento di materiali da raccolta differenziata secca, ecotassa e trasporto rifiuti solidi urbani e “forsu” ed al netto del contributo del Conai.

COSA RICEVERANNO GLI UTENTI

La raccolta differenziata porta a porta, per le utenze domestiche, prevede la fornitura completa della seguente attrezzatura: un bidoncino marrone per la frazione organica; uno verde per il vetro; uno grigio per il secco indifferenziato; 160 buste per la raccolta della frazione organica; 53 per quelle della carta; altrettante per la frazione multimateriale leggera. Nei grandi condomini ci saranno contenitori carrellati per la frazione organica, altri per il vetro e per il secco indifferenziato. Per i condomini dotati di spazi condominiali molto piccoli si potrà optare per l'uso di un unico contenitore di colore bianco, per il conferimento della frazione indifferenziata e del vetro.

Per le utenze non domestiche vi saranno Il bidoncino marrone per la frazione organica, uno (o più) ecobox in cartone-plastica per carta, cartone e cartoncino, i bidoncini verdi e grigi (rispettivamente per vetro e secco indifferenziato), nonché un contenitore carrellato per la raccolta della frazione multimateriale leggera.

Tutto il materiale sarà affidato in comodato d'uso e le utenze e avranno un’etichetta di riconoscimento che permetta l'associazione fra sacco, contenitore e utente. «In tal modo si assicura un monitoraggio continuo del servizio - si legge nel piano -, che permetterà a Comune ed Amiu di individuare eventuali mancanze e comportamenti non corretti da parte degli utenti». L'abbinamento tra codice-tag ed utente verrà recepito da un sistema informatico utilizzando lettori di codici a barre.

GLI ALTRI OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE

Oltre il 65 per cento di raccolta differenziata, il piano ha programmato i seguenti servizi e vantaggi: incentivazione del compostaggio domestico, per le utenze che posseggono abitazioni con giardino; l'utilizzo di borse ecologiche per la spesa (in sostituzione di quelle a perdere); applicazione sperimentale della tariffa puntuale, che prevede il pagamento della tariffa dei servizi di igiene urbana sulla base del numero di conferimenti annuali di rifiuti indifferenziati; incentivazione dell’eco-scambio, mediante la realizzazione di un'area dedicata sul sito web del Comune di Trani o di Amiu; organizzazione di giornate dedicate allo scambio e riuso presso i centri comunali di raccolta; azioni generalizzate per l'incentivazione del vuoto a rendere e dei prodotti sfusi.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ottica Mazzone

Notizie del giorno

Natale di Trani, tutte le piacevoli sorprese degli allestimenti di Villa Telesio Despar Centro - Sud e I bambini delle fate insieme per un grande progetto Al Polo museale torna il gospel: mercoledì prossimo la Fondazione Seca presenta Laura Wilson & Nù movement Passaggio a livello di Trani, il movimento "Impegno civico per la realizzazione del sottovia": «Noi, ancora in attesa di risposte» Short list di tributaristi di fiducia del Comune di Trani, domande fino al 31 dicembre Fortitudo alle stelle, Juve Trani ancora beffata Cambia mezza squadra, i risultati si vedono: Mesagne-Trani 3-1 Volley femminile serie C: l'Adriatica Trani chiude in testa l'anno solare Judo Trani, risultati ottimi nelle gare regionali di lotta e judo Un argento e un bronzo per la New Accademy Judo Trani al 1° Trofeo di Natale Csen Città di Bari Oggi a Trani incontro sul mondo del lavoro Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana A Trani il teatro va a braccetto con i libri: dall'11 gennaio, la nuova rassegna dell'Impero con tre spettacoli in cartellone Santo Graal di Trani, venerdì prossimo tributo a Vasco Rossi Mercoledì prossimo il sindaco di Trani conferirà tre civiche benemerenze Trani, arrivano l'arco sterile e un nuovo ecografo. Avantario: «Il nostro ospedale continua a rafforzarsi» “Conoscere per cambiare”, prossimo appuntamento a Trani mercoledì prossimo. Si parlerà dei “Nuovi razzismi” AGGIORNATO. Maltempo a Trani, rinviata a venerdì prossimo la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Al via a Trani la raccolta di giochi per bambini meno abbienti Natale di Trani, fino al 30 dicembre collettiva d'arte presso l'associazione Arsensum Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII Natale di Trani, alla Vigilia ritorna la cena solidale per i meno fortunati AGGIORNATO. Trani, in via Superga, proprio nel giorno del mercato, una busta contenente urina Ventimila malati di tumore l’anno in Puglia, nasce la Rete oncologica. Numero verde attivo dal 14 gennaio
PUBBLICITA' Progetto Udito