Amet Trani, un sindacato dell'azienda: «Servono i parcometri»

Come tanti cittadini, abbiamo seguito in diretta streaming l'ultimo consiglio comunale, svoltosi il giorno 27 c.m. notando come, finalmente, si sia avviata una discussione sul tema parcometri/parcheggi e come ci sia stata, negli ultimi giorni, una disponibilità al dialogo da parte dell'assessore alle partecipate. 

Restiamo però sconcertati dalle dichiarazioni rese del primo cittadino che ha dichiarato che i parcometri non risolverebbero, comunque, il problema parcheggi. 

Ovvio, infatti i parcometri risolverebbero, nell'immediato, il problema dei parcheggi... a pagamento (a raso). 

La creazione di nuovi parcheggi o il rifacimento di parcheggi già esistenti invece fanno parte di progetti da realizzarsi in futuro, con tempi relativamente lunghi e che sono strettamente legati ad una rimodulazione del trasporto pubblico locale ed ad un piano della mobilità che preveda, che le auto, (che "non si possono mettere nel parcometro" [cit.]) non abbiano neanche la possibilità di arrivare nel centro cittadino, attraverso la chiusura dello stesso, altrimenti anche il turista più civile preferirà parcheggiare ad un metro dal b&b dove soggiorna, piuttosto che a un km distanza. (Nelle ipotetiche aree di parcheggio decentrate) 

Perché quindi non dare da subito, ed in vista dell'imminente stagione estiva, la possibilità a cittadini e turisti di poter pagare il parcheggio nella maniera più semplice possibile e nel contempo, capire la reale capacità di introiti che il servizio può generare, affinché si possa valutare il futuro del servizio, con dati reali? E come già ribadito più volte, reinvestire tali introiti, che sicuramente sarebbero triplicati, anche, nella creazione delle aree di parcheggio decentrate di cui Trani ha bisogno? 

L'installazione dei parcometri è necessaria inoltre perché cosi si eviterebbero anche situazioni di turisti, soprattutto stranieri, che girano spaesati e armati di carta di credito (prepaid card - carta ricaricabile prepagata), cercando di capire cosa significhi appunto, la dicitura "pagamento con schede prepagate" che stride infatti, con l'immagine del parchimetro riportata sui pannelli indicanti la sosta a pagamento e che induce i malcapitati a cercare la colonnina per effettuare il pagamento tramite carta, cartelli dunque che dovrebbero essere uniformati a quelli delle maggiori città turistiche che riportano, chiaramente, il metodo di pagamento (magari pubblicizzando anche la app) e la sanzione in cui si incorre per il mancato pagamento. 

Ci chiediamo inoltre come mai non si sono semplificate le vetrofanie indicanti le rivendite autorizzate che risultano inefficaci già a pochi metri di distanza in favore di grafiche più essenziali e direttamente riconoscibili? (P ticket - sfondo blu) 

Perché non si è mai pensato di inserire della pubblicità sui grattini (o in futuro sulle colonnine), come fanno in molte altre città,  per massimizzare gli introiti? 

Come mai sul sito di Amet dopo 7 anni, il servizio parcheggi non è neanche riportato tra i servizi gestiti dall'azienda? 

Non sarebbe stato più opportuno creare un apposita sezione in cui l'utente potesse visualizzare le tariffe, gli abbonamenti, le zone in cui vige la sosta a pagamento e le rivendite autorizzate? 

Come mai non si è pensato di inserire dei banner, collegati tramite link alle sezione sopra descritta, direttamente sui siti di hotel e b&b con le indicazioni su come pagare il parcheggio una volta arrivati in città? 

Come mai non si è pensato di installare dei paletti anti-sosta per lo meno nelle zone del centro storico con più alto afflusso di auto e conseguente parcheggio selvaggio, sopratutto sui marciapiedi, per evitare lunghi procedimenti di rimozione che impegnano le poche pattuglie presenti per ore? 

È necessario alludere ancora alla mancanza di controlli, pur sapendo che gli operatori hanno elevato circa 30000 sanzioni pur operando nelle condizioni critiche che conosciamo tutti? 

Inoltre non sarebbe il caso di spiegare al consiglio comunale che c'è già un dettagliato progetto sottoposto all'attenzione dell'amministrazione e dei vertici aziendali di Amet, cosi come anche  annunciato durante l'ultimo consiglio comunale, da un consigliere di maggioranza, in modo da poter avviare un discorso serio sul futuro del servizio e dell'azienda? 

Attendiamo con ansia risposte a queste e molte altre domande che questa segreteria pone ormai da tempo e che sono sempre rimaste inascoltate. 

Il Segretario sindacale aziendale Fit - Cisl Daniele Di Lernia

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Incos

Notizie del giorno

Discarica di Trani, 19 rinvii a giudizio e 4 non luoghi a procedere. Prima udienza del processo, il 10 aprile Addio a Peppino Pastore: ha reso Trani famosa ovunque con la «sua» Tenuta Donna Lavinia Trani, l'attraversamento luminoso di viale Spagna è finalmente attivo: se vi passa un pedone, lampeggia alle auto Trani, San Nicola torna a casa: sabato prossimo la statua del patrono sarà ricollocata nell'edicola dell'ex ospedaletto Scritte sulla cattedrale di Trani, un'altra azienda si offre gratuitamente per la loro rimozione. Sporta denuncia e transennata la zona Tartarughe decapitate, un caso anche a Trani: il Wwf pensa ad un esposto in Procura Strada Trani-Andria, Confcommercio e Cogeser: «Che fine ha fatto il ponte per l’inversione?» Ex ospedale di Trani, Delle Donne a Bottaro: «Il protocollo è rispettato e in fase di continua implementazione» “Abitudine” e “Cremisi”: pubblicati gli album d’esordio di due musicisti di Trani, Gianluca e Alessandro Pacini Castello di Trani, già annunciate le nuove aperture con ingresso gratis per il 2019 Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Teatro a Trani, oggi Bianca Nappi con “La sua grande occasione” Santo Graal di Trani, domani l'esordio della band tranese "West coast of Mars" "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, nuovo appuntamento venerdì prossimo con "Napoli milionaria" Fa tappa a Trani, oggi, la campagna nazionale “Malattie reumatologiche? No, grazie” Domani, a Trani, presentazione del libro di poesie di Enzo Quarto, "Je suis Janette" A Trani, domani, la presentazione del libro “Chiamati ad essere, manuale della coniugalità” "Cellule staminali, una risorsa per la vita": venerdì prossimo convegno a Trani Sabato prossimo, al Dino Risi di Trani, "Francesco Greco ensemble". Biglietti già disponibili Stagione concertistica a palazzo Beltrani: nuovo appuntamento, domenica prossima È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Off» Da Bovio a Bovio, a Trani è staffetta fra abusivi: i primi «traslocano» alla scuola media dopo due anni; i secondi prendono il loro posto alla casa natale Per l'ex Gip di Trani Michele Nardi piove sul bagnato: condannato a un anno e mezzo per calunnia Guardia di finanza Puglia, eseguiti interventi a tutela dell’ambiente L'ospedale di Trani fa litigare Emiliano e Bottaro. Il governatore: «Le sue, passeggiate elettorali». Il sindaco: «Ascolto i cittadini e gli chiedo rispetto» Ex ospedale di Trani, domani sarà possibile informarsi per firmare la petizione che chiederà di riaprirlo Stp Trani, indetti bandi per sette figure professionali: momentaneamente annullati due su tre, presto saranno ripubblicati Primarie Pd, Ferrante: «Ultimo nella Barletta-Andria-Trani, anche altri devono avere la possibilità di andare in assemblea nazionale» Trani, nasce l’anagrafe per i senza fissa dimora Amet Trani, Barresi e la consulenza esterna da 20.000 euro: «Dalla società, chiarimenti incompleti» Movimento 5 stelle Trani contro l’amministrazione: «Ancora ferma su rischio idrogeologico» Raccolta differenziata in alcune strade di Trani, oggi incontro informativo al Comune Trani, "La settimana medievale" si terrà dall'8 all'11 agosto La poule promozione del basket è fatta: sarà doppio incrocio Trani-Lecce, con in più Calimera e Rutigliano
PUBBLICITA' Ufficio 2000