Dehors a Trani, Volpe (Fi): «Si riapra subito un tavolo politico»

Si è tenuto nei giorni scorsi un interessante incontro/confronto sul tema dei dehors su iniziativa di tre professionisti preoccupati di quanto sta accadendo a Trani e non solo dopo l’emanazione del nuovo regolamento comunale e, soprattutto, dopo la realizzazione dei primi manufatti che destano più di qualche perplessità. Sono intervenuti diversi cittadini interessati tra i quali alcuni tecnici tra architetti e ingegneri.

È emersa, da parte di tutti, la necessità di tutelare tutti i diversi aspetti della vicenda: quello dei privati che stanno investendo o intendono farlo, quello dell’aspetto paesaggistico e dell’impronta culturale della Città, quello dell’interesse collettivo, quello della sicurezza, anche, stradale, quello igienico – sanitario e altri. Tra i cittadini intervenuti, l’architetto Alessandro Procacci ha manifestato «viva preoccupazione per una più puntuale collaborazione con la Soprintendenza, anche, al fine di scongiurare interventi che possano alterare l’aspetto paesaggistico di un centro storico che è e deve essere patrimonio di tutti».

Stesse perplessità sono state fatte pervenire dalla nota guida turistica Andrea Moselli, profondo conoscitore del centro storico e custode di quei luoghi preziosi.

Tra gli organizzatori, l’architetto Pinto ha espresso preoccupazione per il fondato timore che non sia stato adeguatamente tutelato «l'interesse storico, culturale ed artistico dei nostri palazzi, del nostro porto, della nostra storia».

Luca Volpe invece ha ribadito come «non possa essere possibile che i privati che dovessero seguire un regolamento comunale debbano poi trovarsi di fronte a molteplici problemi normativi perché ciò sarebbe danno, sarebbe beffa, una questione che oltre che normativa è soprattutto politica e culturale .

Savino Montaruli ha proposto l’idea di chiedere «la riapertura di un tavolo istituzionale che possa consentire la presenza di tutte le parti, anche della cittadinanza, al fine di rivedere una situazione che presenta, anche alla luce di quanto sta accadendo nelle città vicine, profili di aleatorietà e di criticità per tutti».

Gli fa eco l’ingegner Antonio Traversa, anche nella sua qualità di rappresentante di Confartigianato, il quale ha manifestato convinta adesione alla posizione di Montaruli e di tutti gli altri promotori.

È intervenuto all’incontro, infine, il capogruppo al consiglio comunale di Forza Italia, Pasquale De Toma, che già aveva sollevato perplessità sia in commissione affari istituzionali che in consiglio comunale dove non aveva votato favorevolmente il regolamento. Lo stesso consigliere, prontamente, dopo aver ascoltato le istanze di tutti i presenti, ha promesso di farsi portavoce di quanto è emerso pensando di coinvolgere sul tema le commissioni consiliari competenti come prima fase per una eventuale rivisitazione del regolamento in questione.

Luca Volpe – responsabile cultura  Forza Italia Bat

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ufficio 2000

Notizie del giorno

Comune di Trani, per denunciare gli illeciti arriva il «whistleblowing»: un dipendente potrà segnalarne un altro, anche nell'anonimato Comune di Trani, ci sono anche i dipendenti in uscita: Lucia Rosa Pastore, per un anno, alla Città metropolitana «Tutto d'un tratto Trani»: Bottaro, Laurora e il «gelo nella maggioranza» Trani, approvato il progetto per la manutenzione straordinaria nella pinetina di via Andria Dehors a Trani, Montaruli: «Non è vero che la Soprintendenza ha approvato il regolamento» "I bambini di nessuno": presentato a Roma il libro di Beppe Convertini edito dalla casa editrice di Trani AdMaiora Giornata della memoria, gli eventi della Fondazione Seca per le scuole di Trani Assegni di cura, dalla Regione 35milioni di euro per 3240 utenti. Da Trani, 325 domande Ordine degli architetti della Barletta-Andria-Trani, per il 2019–2023 il nuovo presidente è Paolo D’Addato In carcere con detenuti da lui condannati, l'ex Gip di Trani Michele Nardi chiede il trasferimento da Lecce Raccolta differenziata a Trani, Comitato bene comune: «L'amministrazione è in colpevole ritardo» Da Trani un bronzo ai Campionati Italiani di karate a Ostia Geda Volley Trani, stasera il recupero contro il San Giovanni Rotondo. Il punto sulle giovanili È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Nuova era» Santo Graal di Trani, domani ritorna "Il cervellone" "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, prossimo appuntamento il 1mo febbraio con "Ecco la sposa" “La libertà di stampa per una rinnovata coscienza civile”: incontro domani nella biblioteca di Trani Riparte "Jazz e dintorni" a Trani: primo appuntamento, venerdì prossimo con Ron Passaggio a livello di Trani, il movimento civico per il sottopasso invita i consiglieri a un incontro previsto sabato prossimo A Trani, sabato prossimo, presentazione del saggio «Fellini e il doppiaggio» Al “Vecchi” di Trani, fino a sabato prossimo, la “Settimana della cultura scientifica e tecnologica” Stagione concertistica a palazzo Beltrani: nuovo appuntamento, domenica prossima Trani religiosa, il programma della festa di san Ciro, medico eremita e martire Raccolta differenziata a Trani, bisognerà aspettare ancora Teatro a Trani, si parte giovedì 31 gennaio con il monologo di Michela Murgia "Istruzioni per diventare fascisti" Tetto in amianto dell’ex Supercinema di Trani, oggi 500 giorni dall’incontro del Comitato con il sindaco. E tutto tace Nuove assunzioni al Comune di Trani, Barresi ancora all'attacco dell'amministrazione Fondazione Megamark di Trani e Legambiente Puglia insieme per riqualificare un parco abbandonato a Taranto Pinetina di via Andria a Trani, sulla pavimentazione sversamento di olio usato per friggere Da Trani al Policlinico di Bari tanti oggetti che allieteranno i bambini e adolescenti malati Turismo, per BuyPuglia Tour la nostra Regione incanta 50 operatori travel a Francoforte Elezioni regionali, il 24 febbraio le primarie del centrosinistra. A Trani, intanto, vince Boccia e Laurora non si tessera: «Ma lo farò» Trani, Emiliano nomina il nuovo commissario dell'ex casa di riposo: Anna Curci
PUBBLICITA' Ufficio 2000