Trani, trova borsa con 3500 euro e la consegna ai carabinieri: era stata scippata poco prima ad una donna

«È un onesto lavoratore». Una frase fatta, buona per tutte le occasioni, utile per inquadrare alla meno peggio colui che svolge la propria professione dignitosamente, portando il pane a casa.

Quale, però, è il vero metro di misura per stabilire quanto una persona sia onesta, al di là della dedizione al lavoro, che dovrebbe essere pari al diritto al lavoro stesso che la nostra Costituzione garantisce?  

La domanda diventa legittima nel momento in cui l'«onesto lavoratore» si imbatte, per strada, la sera di domenica scorsa, in una borsa da donna con tanti soldi dentro, e, senza indugio, chiama un suo amico poliziotto per chiedergli come comportarsi.

È il caso di Ruggiero Rutigliano, 45 anni, di Trani, impiegato in un calzaturificio della sua città, uno dei tanti «onesti lavoratori», uno stipendio necessario e sufficiente per portare avanti la famiglia, pagatogli da chi fa ancora impresa in un settore da tempo sull'orlo di una dura crisi che sta determinando la chiusura a raffica di tante attività.

Trovare lavoro nel mondo delle calzature già si può considerare una fortuna, il precariato è diffuso e la certezza di quel minimo salario nessuno può assicurarla ai tanti «onesti lavoratori» di turno: lui, però, Ruggiero, all'improvviso è chiamato a fare una scelta. Quella scelta, allora, diventa forse la vera discriminante di quale sia il concetto di onestà: «Ho pensato - racconta - che quello che c'era dentro non avrebbe fatto comodo a me, ma la sua privazione avrebbe fatto soffrire chi, quella borsa, l'aveva persa».

Da qui la telefonata all'amico poliziotto e la rivelazione: «Vai subito ai Carabinieri, forse quella borsa è stata scippata». Infatti poco prima, in pieno centro, una donna se l'era vista sfilare da una persona a piedi, svanita in pochi attimi: la borsa contiene 3.500 euro, chiavi, documenti ed altri oggetti personali ed affettivi. Momenti di disperazione e la chiamata ai Carabinieri, chiedendo aiuto: i militari giungono sul posto, ma, apparentemente, non ci sono tracce del malvivente e ci si dà appuntamento in caserma per la denuncia di rito.

Alla stazione dell'Arma, però, arriva prima a Ruggiero con la borsa e l'intero contenuto: «Non l'ho nemmeno aperta - confessa -, perché avevo paura di passare dalla parte della ragione a quella del torto, e qualcuno avrebbe potuto pensare che lo scippatore fossi io. Così mi sono semplicemente limitato a consegnarla». La donna raggiunge la caserma e l'amarezza si tramuta in felicità: dall'ipotizzata denuncia ad un sincero abbraccio al lavoratore la cui «onestà», evidentemente va oltre la frase fatta.

Mentre i carabinieri indagano alla ricerca del responsabile, Ruggero torna a casa a mani vuote, ma rincuorato per avere fatto il proprio dovere. Se, poi, la donna sarà consigliata a riconoscergli il 10 per cento di quella somma, come previsto dalla norma, ci sarà anche un piccolo ritorno economico per un gesto che in ogni caso non ha prezzo. Soprattutto in una società in cui parole come «onestà» tanto si professano, poco si praticano.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Avicola Colangelo

Notizie del giorno

AGGIORNATO. Dal sindaco di Trani un panettoncino con lettera di scuse ai bimbi. Ma alla Montessori, montato il contatore, si rompe un tubo: riparato stamani Project financing del cimitero di Trani, il Tar annulla l’aggiudicazione. Tomasicchio: «Continuano le illegittimità» Cimitero di Trani, lavori urgenti nella chiesa madre: impegno di spesa di 4.880 euro circa Debiti fuori bilancio, nuova raffica: il consiglio comunale di Trani torna a riunirsi oggi per riconoscerli Allargamento della strettoia di Pozzo piano a Trani, la soddisfazione del Comitato di quartiere Nel 17mo secolo monastero, oggi caserma: il vescovo visita la Guardia di finanza di Trani e la ringrazia per il suo operato “Sere d’incanto 2018” a cura della Fondazione Seca di Trani: fino al 6 gennaio la mostra “Presepi dal mondo” Natale di Trani, villa Telesio aprirà sabato prossimo Autismo, si apre la sede di Trani dell'associazione Contesto: domenica prossima l'inaugurazione alla Croce bianca Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, venerdì prossimo tributo a Jovanotti A Trani il teatro va a braccetto con i libri: dall'11 gennaio, la nuova rassegna dell'Impero con tre spettacoli in cartellone Al via a Trani la raccolta di giochi per bambini meno abbienti Scherma Trani, Greta Ferri settima al Gran premio giovanissimi di Lucca “Trani sul filo”, oggi la presentazione della prima edizione della rassegna “Le leggi razziali, la storia dimenticata”: oggi convegno a Trani «L’ibernazione umana? È possibile»: lo spiegherà oggi, agli studenti del Vecchi di Trani, l’esperto Mario Cerri Anche oggi, nella chiesa di San Giuseppe, appuntamenti natalizi a cura di alcune scuole di Trani Enrico Vanzina a Trani: sarà ospite, domani, al circolo Dino Risi. Con lui, anche il ritorno di Marco Risi «Coni day», domani manifestazioni a Barletta e Trani Trani, domani festa alla scuola dell'infanzia "Fabiano" Sabato prossimo, a Trani, presentazione del libro “Liberi dagli artigli” «Otto - L'abisso di Castel del Monte»: sabato prossimo a Trani presentazione del libro e inaugurazione della mostra A palazzo Beltrani, “Dicembre in musica”: ultimo appuntamento, sabato prossimo A Trani, sabato prossimo, la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Natale di Trani, confermati i tre mercati di 16, 24 e 31 dicembre Fino a domanica, a palazzo Beltrani, esposizione di Toni D’Addato Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Natale di Trani, dieci eventi per bambini fino a domenica prossima Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Natale di Trani, fino al 30 dicembre collettiva d'arte presso l'associazione Arsensum Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «E questo?» Centro storico di Trani, ecco il quarto varco: è in fase di montaggio in via Porta vassalla. A giorni sarà attivo
PUBBLICITA' Fondazione Seca