Potete permettervi una barca? Ormeggiarla tutto l'anno a Trani vi converrà ancora di più: darsena, ecco le tariffe 2019

La recente rivisitazione delle tariffe di ormeggio presso la darsena comunale ha richiamato a Trani numerose imbarcazioni, anche di prestigio. E così, dopo due anni di sperimentazione, ritenuta ormai efficace, la giunta comunale è tornata a calibrare meglio i costi degli ormeggi, cercando soprattutto di premiare quelli a lunga data e fare pagare di più quelli di più breve durata.

L'esecutivo ha così approvato le tariffe dello scalo marittimo di Trani per il 2019, fissandone una annuale base, anche in questo caso, a seconda delle superfici delle imbarcazioni ospitate: fino a 40 metri quadrati si pagherà 75 euro per metro quadrato; per superfici tra 40 e 80 metri quadrati si verseranno 85 euro per metro quadrato; per superfici eccedenti gli 80 metri quadrati, 95 euro.

Ormeggiare durante la stagione estiva, compresa fra 1mo maggio e 30 settembre, costerà 7 dodicesimi della tariffa annuale. Per la stagione invernale, dal 1mo gennaio al 30 aprile e dal 1mo ottobre al 31 dicembre, il costo sarà pari a 7 dodicesimi della tariffa annuale. La tariffa mensile viene fissata in un sesto di quella annuale, la tariffa giornaliera in un quindicesimo di quella mensile.

«L'obiettivo - spiega l'esecutivo - rimane sempre quello dell'assegnazione degli ormeggi rimasti vacanti, mediante l'applicazione di tariffe competitive ed altre soluzioni incentivanti. Peraltro - si legge nel provvedimento -, l'Ufficio darsena comunale ha registrato, sia nel corso del 2017, sia nel 2018, a seguito dell'entrata in vigore delle nuove tariffe, un considerevole aumento delle domande di ormeggio per la stagione estiva, con esaurimento dei posti disponibili».

Da qui la scelta di incrementare la tariffa prevista per la stagione estiva, «per incentivare la sottoscrizione di contratti annuali e garantire l'occupazione degli ormeggi anche nella stagione invernale». Per questo si è ritenuto opportuno prevedere che la tariffa della stagione estiva sia aumentata a 7 dodicesimi di quella annuale e quella mensile calcolata in un sesto di quella annuale, «per disincentivare il ricorso a tariffe in alternativa a quella annuale o stagionale». Allo stesso modo la tariffa giornaliera, calcolata in un quindicesimo di quella mensile, si propone un effetto disincentivante.

Fra le altre misure, chi soggiorni almeno due giorni deve beneficiare di un giorno gratis, «così da incentivare i crocieristi di passaggio a trattenersi a Trani per almeno due giorni, con conseguente beneficio per tutta l'economia cittadina». Viene applicata, inoltre, una riduzione di tariffa del 15 per cento per le imbarcazioni a vela, in ragione del minore impatto ambientale.

Il pagamento della tariffa annuale o stagionale viene comunque facilitato, riconoscendo la facoltà della rateizzazione in quattro scadenze: 31 gennaio; 30 aprile; 31 luglio; 31 ottobre. Il pagamento della tariffa stagionale invernale può essere effettuato in due rate, che scadono il 31 gennaio e 31 ottobre. Anche Il pagamento di quella stagionale estiva può essere effettuato in due rate, rispettivamente il 31 marzo e 31 luglio.

Il termine di scadenza di rinnovo per le concessioni di ormeggio annuali è fissato al 31 gennaio 2019, per quelle stagionali al 31 marzo 2019.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Avicola Colangelo

Notizie del giorno

Trani schiava dello spray: dopo la cattedrale, San Toma Scritte sulla cattedrale di Trani, l'arcivescovo D'Ascenzo: «Troppo qualunquismo verso i beni culturali, ma ringrazio chi già si sta adoperando per ripulirla» Scritte sulla cattedrale di Trani, da Barletta la Barsa si propone per ripulirla gratis Anziana cade in acqua nel porto di Trani: un concorso di soccorritori le salva la vita Difesa del Pronto soccorso, domattina manifestazione davanti alla villa di Trani. Ci saranno anche Bottaro e Santorsola Tetto in amianto dell’ex Supercinema di Trani, presentato progetto per la rimozione Amministrazione di Trani, Uva (Associazione Buongoverno): «Solo annunci, niente di concreto» Trani, pubblicato il bando per il festival “Il giullare”. Candidature fino al 19 maggio Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Oggi, a Trani, presentazione del libro di poesie di Silvana Kühtz, “Manuale di fisica ostica” “InPuglia365”: alla Fondazione Seca di Trani un fine settimana ricco di iniziative Parrocchia Angeli Custodi di Trani, stasera la ventesima edizione del festival "Don Bosco" Domani al Polo museale di Trani l'evento “Fashion family” Trani, test importante contro Altamura. La gara sarà trasmessa in televisione San Marco Argentano-Trani: obiettivo, vincere per «rivedere» la salvezza Fortitudo seconda e Juve Trani quarta? Sembra quasi certo, e allora potrebbe essere un derby senza pensieri Bisceglie-Trani vale una stagione: questo sabato quasi una finale "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, nuovo appuntamento venerdì prossimo con "Napoli milionaria" Santo Graal di Trani, domani "Il ballo del Mattoni" Teatro a Trani, mercoledì 20 febbraio Bianca Nappi con “La sua grande occasione” Sabato 23 febbraio al Dino Risi di Trani "Francesco Greco Ensemble". Biglietti già disponibili È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Off» San Valentino senza freni: per far colpo sull'altra metà, deturpa la Cattedrale di Trani Sistema Trani, i legali di De Feudis e Ruggiero chiedono il proscioglimento: «Accuse spropositate e già in parte decadute» Ex ospedale di Trani e pronto soccorso, i chiarimenti del consigliere regionale Santorsola Emiliano riduce l'ecotassa in Puglia e Laurora tira un sospiro di solievo per Trani: «Risparmieremo 5 euro per tonnellata e la Tari non aumenterà» Crisi olivicola, il Comune di Trani scrive al Ministero delle politiche agricole. Se ne discuterà anche nel prossimo consiglio comunale Crisi olivicola, anche la Regione Puglia al fianco degli agricoltori Giornata di raccolta del farmaco, nella province di Bari e Barletta-Andria-Trani raccolti 12.222 medicinali Esce “Overbooking”, il secondo album del rapper di Trani Gio Fal. Disco prodotto dal dj Krispino
PUBBLICITA' Progetto Udito