Trani e caso Lampara, tre consiglieri di maggioranza replicano all'assessore Laurora: «Essere a favore delle gare non significa modificarle in corso d'opera»

Intorno al caso Lampara si consumano le prime rese dei conti in seno alla maggioranza del sindaco, Amedeo Bottaro. Infatti, i tre consiglieri comunali neo indipendenti e prossimi a formare un gruppo autonomo a sostegno del primo cittadino - Pietro Lovecchio e Leo Amoruso, usciti dal Pd, e Francesca Zitoli, ex Lista Emilano) -, replicano alle dichiarazioni dell'assessore al patrimonio, Tommaso Laurora prendendo le distanze da questi e sempre più isolandolo all'interno di un esecutivo nel quale, alla luce delle divergenze, la sua posizione comincerebbe a scricchiolare.

L'oggetto del contendere è il futuro del locale, fra la ripresa di una trattativa con il gestore uscente, in qualche modo perorata dal sindaco, ed un'eventuale nuova gara d'appalto dopo l'insuccesso della prima, fortemente invocata dall'assessore.

Ebbene, secondo i tre consiglieri, «la legalità non è soggetto e oggetto dei desiderata personali, soprattutto quando un candidato presenta una carenza di requisiti in sede di gara. Né tanto meno tale carenza può essere eventualmente sanata con un successivo avvalimento che è consentito esclusivamente in fase di presentazione della domanda. È evidente che tale istituto non consente alcuna sanatoria successivo, come vorrebbero farci credere coloro che, piuttosto, invitiamo ad approfondire le proprie conoscenze giuridiche al fine di evitare di fare compiere all’amministrazione atti illegittimi».

Su una circostanza tutti sembrano d'accordo, vale a dire la garanzia di piena trasparenza delle gare d'appalto. Peraltro, proprio in ragione di ciò, «le procedure ad evidenza pubblica non possono subire alterazioni in pieno o fine corso - sottolineano i tre consiglieri -, così come una transazione deve essere motivata al fine di unire interesse pubblico e privato senza che quest’ultimo prevalga sul primo».

L'obiettivo, dunque, resta il rilancio della Lampara nella forma che riterrà più rapida ed efficace: «Siamo convinti che non saranno certamente spiacevoli episodi vandalici e criminosi, quale quello avvenuto in queste ultime giornate, a scoraggiare l’amministrazione, che invece manterrà ferrea la propria determinazione a far sì che realmente si valorizzi l’immobile e non si cada, invece, in valorizzazioni di altra natura».

Sul tavolo del confronto, Lovecchio, Amoruso e Zitoli mettono i tre bandi di gara per gli altrettanti parchi del quartiere Sant'Angelo, prossimi all'aggiudicazione: «Questi sono i provvedimenti di questa amministrazione che meritano un approccio, da qualche membro dell’esecutivo, ben più concreto, attivo e meno inerte. Pertanto - concludono -, si rinnova l’invito a scegliere da che parte stare: fare parte di questa amministrazione o occuparsi prevalentemente di preparare progetti politici alternativi. Questo modo di fare politica certamente non ci vede compatibili, poiché per noi “fare politica” significa produrre atti in favore della città, possibilmente a medio, se non lungo termine».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Progetto Udito

Notizie del giorno

Trani schiava dello spray: dopo la cattedrale, San Toma Scritte sulla cattedrale di Trani, l'arcivescovo D'Ascenzo: «Troppo qualunquismo verso i beni culturali, ma ringrazio chi già si sta adoperando per ripulirla» Scritte sulla cattedrale di Trani, da Barletta la Barsa si propone per ripulirla gratis Anziana cade in acqua nel porto di Trani: un concorso di soccorritori le salva la vita Difesa del Pronto soccorso, domattina manifestazione davanti alla villa di Trani. Ci saranno anche Bottaro e Santorsola Tetto in amianto dell’ex Supercinema di Trani, presentato progetto per la rimozione Amministrazione di Trani, Uva (Associazione Buongoverno): «Solo annunci, niente di concreto» Trani, pubblicato il bando per il festival “Il giullare”. Candidature fino al 19 maggio Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Oggi, a Trani, presentazione del libro di poesie di Silvana Kühtz, “Manuale di fisica ostica” “InPuglia365”: alla Fondazione Seca di Trani un fine settimana ricco di iniziative Parrocchia Angeli Custodi di Trani, stasera la ventesima edizione del festival "Don Bosco" Domani al Polo museale di Trani l'evento “Fashion family” Trani, test importante contro Altamura. La gara sarà trasmessa in televisione San Marco Argentano-Trani: obiettivo, vincere per «rivedere» la salvezza Fortitudo seconda e Juve Trani quarta? Sembra quasi certo, e allora potrebbe essere un derby senza pensieri Bisceglie-Trani vale una stagione: questo sabato quasi una finale "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, nuovo appuntamento venerdì prossimo con "Napoli milionaria" Santo Graal di Trani, domani "Il ballo del Mattoni" Teatro a Trani, mercoledì 20 febbraio Bianca Nappi con “La sua grande occasione” Sabato 23 febbraio al Dino Risi di Trani "Francesco Greco Ensemble". Biglietti già disponibili È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Off» San Valentino senza freni: per far colpo sull'altra metà, deturpa la Cattedrale di Trani Sistema Trani, i legali di De Feudis e Ruggiero chiedono il proscioglimento: «Accuse spropositate e già in parte decadute» Ex ospedale di Trani e pronto soccorso, i chiarimenti del consigliere regionale Santorsola Emiliano riduce l'ecotassa in Puglia e Laurora tira un sospiro di solievo per Trani: «Risparmieremo 5 euro per tonnellata e la Tari non aumenterà» Crisi olivicola, il Comune di Trani scrive al Ministero delle politiche agricole. Se ne discuterà anche nel prossimo consiglio comunale Crisi olivicola, anche la Regione Puglia al fianco degli agricoltori Giornata di raccolta del farmaco, nella province di Bari e Barletta-Andria-Trani raccolti 12.222 medicinali Esce “Overbooking”, il secondo album del rapper di Trani Gio Fal. Disco prodotto dal dj Krispino
PUBBLICITA' Incos