«Chiavi della città», Laurora (Iic): «Le consegniamo di volta in volta quando non programmiamo e svendiamo la nostra identità»

Sulle vicende giudiziarie che hanno investito il Sindaco, un consigliere comunale e dipendenti pubblici, non si intende porre in essere alcuna forma di sciacallaggio politico.
Per troppo tempo, purtroppo, in questa città si sono celebrati avventati processi sommari sui social e nei salotti, sulla base di iniziative giudiziarie nei confronti di altri Sindaci, amministratori, dirigenti e funzionari.

Oggi pare, forse, che il "garantismo" abbia interessato tutta la classe politica tranese, segno che si tratta di un principio che non ha colore politico.

Tuttavia appare più che legittimo e doveroso operare alcune considerazioni sulle motivazioni poste alla base della inchiesta giudiziaria, e sui termini con cui la stessa è stata definita.

Il regalare le " chiavi della città " ben si inquadra nella percezione del contesto della gestione amministrativa portata avanti in questi anni.

La mancanza di una reale programmazione per il futuro prossimo della città, le nomine di soggetti non tranesi in ruoli cardine dell'apparato amministrativo e delle aziende partecipate, la gestione della cosa pubblica non condivisa con le forze politiche, consiglieri e assessori, descrivono un quadro politico-amministrativo perfettamente compatibile con quanto emergerebbe dalle contestazioni giudiziarie, su cui la Magistratura farà piena luce.

Purtroppo, quando non si possiede una Visione della città, quando non si comprende quali siano i bisogni della collettività e quali possano essere le iniziative strategiche da programmare, si creano le condizioni per essere facilmente "colonizzati" da forze imprenditoriali e politiche esterne, tese allo sfruttamento del territorio, in tal modo privo di tutela.

Il giudizio politico che ne deriva è negativo e senza appello; e lo è da anni, perché da tempo questa pericolosa tendenza alla "colonizzazione" è stata denunciata sia pubblicamente e sia nelle stanze del Palazzo di Città, anche da chi faceva parte della amministrazione comunale.

Non vi è dubbio che l'arrendevolezza istituzionale crea potenziali aspettative di sfruttamento da parte di investitori, che è opportuno che siano lontani dal nostro tessuto economico.

Su questo principio occorre che si sviluppi la consapevolezza di tutte le forze politiche e delle persone di buona volontà che si vogliono avvicinare alla gestione della cosa pubblica, avendo a cuore la città ed il nostro territorio.

Tale consapevolezza passa attraverso il ripristino della identità tranese, e la rivendicazione di programmare con autodeterminazione senza influenze esterne.

Noi siamo per l'unione delle intelligenze e delle competenze di tutti coloro che vogliono partecipare alla creazione del nostro futuro, senza preclusioni di carattere partitico.

Noi siamo per la trasversalità dei programmi per Trani, e siamo contro la trasversalità del potere, intesa come uno dei fondamenti della potenziale consegna delle chiavi della città.

Per il coordinamento di Italia in Comune, Tommaso Laurora

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Incos

Notizie del giorno

Cento paletti vandalizzati, o danneggiati, in cinque anni: con la loro sostituzione le corsie pedonali fra Trani e Bisceglie tornano sicure Trani, caso velobox, Tomasicchio: «Troppe perplessità, sono scatole vuote» Amiu Trani, la controreplica di Barresi a Nacci: «E qualcuno mi ha chiesto, velatamente, di stare zitta» «Irrituale anticipazione del giudizio»: Trani, ricusato e da sostituire il collegio del processo sullo scontro fra treni Polizia penitenziaria, Mastrulli: «Nel carcere di Trani, ancora minacce agli agenti» Trani, lunedì prossimo torna a riunirsi il consiglio comunale: all'ordine del giorno, debiti fuori bilancio Nasce il Partenariato economico e sociale della Barletta – Andria – Trani: coordinatori, Deleonardis e Landriscina Trani, la Guardia costiera sequestra un’area demaniale in località “Curatoio / Fragatone” AGGIORNATO. Via Giachetti... e due: secondo incendio consecutivo, ma questa volta il proprietario non è il Comune di Trani Al Santo Graal di Trani, domani sera torna "Il cervellone" Trani religiosa, da oggi le celebrazioni in onore del Cuore immacolato di Maria Trani «Autism friendly»: primo incontro, domani A villa Guastamacchia la rassegna estiva “Aperti per ferie”, a cura di Auser Trani Tappa del Trofeo Italiano di beach rugby a Trani, domani la presentazione Area naturalistica di Boccadoro, venerdì prossimo a Trani la presentazione delle attività estive Estate di Trani, ritorna “Raccontando sotto le stelle”: primo appuntamento, venerdì prossimo «Le botteghe della fiducia», due eventi all’Anteas Trani: si prosegue venerdì Biblioteca Bovio di Trani, estate ricca di appuntamenti per bambini «Trani t’incanta»: fino al 4 luglio, in piazza, il teatro dei burattini Trani, ritorna «Villa in fiore»: appuntamento dal 6 all'8 luglio prossimi “Il genio, 500 anni di meraviglia”: a Trani, fino al 30 giugno, la nuova mostra su Leonardo Da Vinci «Il genio, 500 anni di meraviglia»: fino al 30 giugno, a palazzo Beltrani, “Hortus conclusus, installazione a cura degli alunni dell’artistico di Corato È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Benvenuto» Nuove assunzioni in Amiu Trani, al via le selezioni per 27 unità Raccolta differenziata, basta un po' di «food» e Trani sale al 27 per cento Amiu Trani, Nacci replica a Barresi: «Auspico, in futuro, un confronto più sereno» Navigator, pubblicati i nomi di vincitori e idonei nella Barletta – Andria – Trani VIDEO. Trani religiosa, la solennità del Corpus Domini Gara del biogas e premi incentivanti, il Tribunale di Trani assolve ex presidente e dirigente di Amiu dall'accusa di concorso in abuso d'ufficio e falso ideologico Villa Turrisana, l'ingegner Betti al Giornale di Trani: «Le motivazioni delle assoluzioni non sono ancora note, fantasiose le vostre illazioni» Dipendenti della giustizia, venerdì prossimo sciopero nazionale. Aderiscono anche i lavoratori di Trani Trani, parcheggio in via Merano: al via da giovedì prossimo i lavori Abbattimento barriere architettoniche a Trani, aggiudicata la gara Puglia, la Giunta approva lo schema di ddl per la nomina di direttori sanitari e amministrativi delle Asl
PUBBLICITA' Lido Mongelli