Trani, ritorna l’ordinanza anti incendi: obbligo di rimozione sterpaglie entro il 15 giugno

Con l’approssimarsi della stagione estiva, per lo stato di abbandono in cui versano alcuni fondi rustici, terreni o aree di qualsiasi natura e loro pertinenze, incombe il rischio incendi.

Poiché le cause del fenomeno sono in gran parte imputabili allo stato di abbandono in cui versano fondi e terreni, è in pubblicazione l’ordinanza 19/2019 attraverso la quale, nelle aree boscate, nei fondi rustici incolti, nei suoli edificatori in stato di abbandono e in tutti gli altri siti incolti, cespugliati o arborati del territorio comunale, dal 15 giugno al 15 settembre è tassativamente vietato accendere fuochi di ogni genere (compresi quelli di pic-nic o campeggio); far brillare mine o usare esplosivi; usare apparecchi a fiamma od elettrici per tagliare metalli; usare motori, fornelli o inceneritori che producano faville o brace; tenere in esercizio fornaci, discariche pubbliche e private o incontrollate; fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo immediato o mediato di incendio; esercitare attività pirotecnica, accendere fuochi d’artificio, razzi di qualsiasi tipo o altri articoli pirotecnici; transitare e sostare con autoveicoli su viabilità non asfaltata all’interno di aree boscate; transitare con mezzi motorizzati fuori dalle strade statali, provinciali, comunali, private e vicinali gravate dai servizi  di  pubblico  passaggio,  fatta  eccezione  per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo-pastorali; abbandonare rifiuti nei boschi ed in discariche abusive. Le trasgressioni ai divieti ed alle prescrizioni saranno punite a norma di legge con sanzioni amministrative.

I proprietari, conduttori o gestori a qualsiasi titolo di fondi rustici, terreni ed aree di qualsiasi natura e loro pertinenze incolte o abbandonate, devono eseguire, entro il 15 giugno le necessarie opere di difesa passiva di prevenzione antincendio, consistenti nella pulizia dei suddetti siti, mediante aratura e rimozione di sterpaglie, residui di vegetazione ed ogni altro materiale infiammabile, creando nel contempo una “fascia protettiva” di larghezza non inferiore a metri quindici lungo tutto il perimetro del fondo, priva di vegetazione, in modo da evitare che un eventuale incendio, attraversando il fondo, possa propagarsi alle aree circostanti o confinanti. Le trasgressioni alle prescrizioni saranno punite a norma di legge con sanzioni amministrative.

Le società di gestione delle Ferrovie, l’Anas, l’Acquedotto pugliese, la società Autostrade, le Province,  i Comuni e i Consorzi di bonifica, entro il prossimo 15 giugno, lungo gli assi viari di rispettiva competenza, nei  tratti  di  attraversamento  delle  aree  boscate,  cespugliate  o arborate,  ricadenti  nel  territorio  comunale,  devono  provvedere alla  pulizia delle aree medesime, banchine, cunette e scarpate, mediante la rimozione di erba  secca, residui vegetali, rovi, necromassa, rifiuti ed ogni altro materiale infiammabile, creando idonee fasce di protezione al fine di evitare che eventuali incendi si  propaghino  alle  aree  circostanti e confinanti. Per l’eliminazione della vegetazione  erbacea  è  consentito  l’utilizzo  anche  di diserbanti purché di natura ecocompatibile. Anche in questo caso le trasgressioni alle prescrizioni saranno punite a norma di legge con sanzioni amministrative.

In queste settimane il Comune sta intervenendo sui terreni di sua proprietà.

 

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ufficio 2000

Notizie del giorno

L'ex collegio dello scontro fra treni diventa quello di Sistema Trani. Oggi la prima udienza del processo, la prossima il 19 settembre Picchiato e rapinato a Napoli, parte a piedi per Bari rischiando la vita: lo salvano i poliziotti di Trani sulla 16bis Presunti disservizi nel pagamento delle bollette (scadute e spedite tardi) di Amet Trani: le lamentele di un utente Seconda spiaggia, riparata la scaletta di accesso: il Comune di Trani ha effettuato i lavori con il ribasso d'asta di quelli al Mongelli Dalle bottiglie galleggianti al mosaico: Trani, la fontana ornamentale di piazza Libertà ritrova lo splendore di una volta Commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo di Trani: cambiano i componenti Gelate del 2018, al via le richieste di indennizzo per i danni subiti Istituito premio di laurea intitolato a Claudia Menga, ragazza di Trani deceduta un anno fa Cgil di Barletta – Andria – Trani, il nuovo segretario generale è Biagio D’Alberto «Clima interno»: la Asl Barletta - Andria - Trani partecipa all'indagine tra i dipendenti "La tua parola conta" Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Al Santo Graal di Trani, questa sera, torna "Il cervellone" Trani religiosa, proseguono le celebrazioni in onore del Cuore immacolato di Maria Trani «Autism friendly»: primo incontro, oggi Tappa del Trofeo Italiano di beach rugby a Trani, oggi la presentazione Area naturalistica di Boccadoro, domani a Trani la presentazione delle attività estive Estate di Trani, ritorna “Raccontando sotto le stelle”: primo appuntamento, domani «Le botteghe della fiducia», due eventi all’Anteas Trani: si prosegue domani Stagione concertistica a palazzo Beltrani: ultimo appuntamento, domenica prossima Trani, lunedì prossimo torna a riunirsi il consiglio comunale: all'ordine del giorno, debiti fuori bilancio Biblioteca Bovio di Trani, estate ricca di appuntamenti per bambini «Trani t’incanta»: fino al 4 luglio, in piazza, il teatro dei burattini A villa Guastamacchia la rassegna estiva “Aperti per ferie”, a cura di Auser Trani. I nuovi appuntamenti a partire dal 5 luglio Trani, ritorna «Villa in fiore»: appuntamento dal 6 all'8 luglio prossimi “Il genio, 500 anni di meraviglia”: a Trani, fino al 30 giugno, la nuova mostra su Leonardo Da Vinci «Il genio, 500 anni di meraviglia»: fino al 30 giugno, a palazzo Beltrani, “Hortus conclusus, installazione a cura degli alunni dell’artistico di Corato Cento paletti vandalizzati, o danneggiati, in cinque anni: con la loro sostituzione le corsie pedonali fra Trani e Bisceglie tornano sicure Trani, caso velobox, Tomasicchio: «Troppe perplessità, sono scatole vuote» Amiu Trani, la controreplica di Barresi a Nacci: «E qualcuno mi ha chiesto, velatamente, di stare zitta» «Irrituale anticipazione del giudizio»: Trani, ricusato e da sostituire il collegio del processo sullo scontro fra treni Polizia penitenziaria, Mastrulli: «Nel carcere di Trani, ancora minacce agli agenti» Nasce il Partenariato economico e sociale della Barletta – Andria – Trani: coordinatori, Deleonardis e Landriscina Trani, la Guardia costiera sequestra un’area demaniale in località “Curatoio / Fragatone” AGGIORNATO. Via Giachetti... e due: secondo incendio consecutivo, ma questa volta il proprietario non è il Comune di Trani
PUBBLICITA' Ufficio 2000