Zone economiche speciali, Laurora (Iic): «Tardivo l'inserimento in corsa del Comune di Trani, potrebbero restarci solo le briciole»

In tempi non sospetti segnalavo il mancato inserimento della nostra Trani nelle perimetrazioni delle Zone Economiche Speciali individuate sul territorio regionale, onde usufruire dei benefici economici previsti da tale istituzione.

Segnalavo anche che la Regione Puglia aveva riaperto i termini di partecipazione ad apposito bando al fine di estendere, ove motivato, le perimetrazioni già approvate sino ad un massimo di 261 ettari.
Devo ringraziare pubblicamente la Provincia Bat che si è fatta promotrice di un incontro con i sindaci, tenutosi ad Andria in data 12 ottobre, al fine di cercare di mettere a punto una strategia comune per consentire la partecipazione al bando regionale.

In assenza di qualsiasi iniziativa e programmazione della amministrazione comunale di Trani, essere coinvolti e trascinati dalla Provincia Bat costituisce perlomeno un'ancora di salvezza per tentare di far parte delle ZES.

Nell'incontro tenutosi ad Andria si è deciso di porre in essere un tentativo di inserimento nella ZES tra il Comune di Spinazzola, il Comune di San Ferdinando, il Comune di Trinitapoli e il Comune di Trani.
A valle della lodevole iniziativa della Provincia Bat (meno male), quale Ente Capofila, ieri presso il Palazzo di Città si è tenuto un incontro definito tecnico-operativo, presieduto dal Presidente della Provincia Bat, avv. Bernardo Lodispoto, a cui hanno partecipato anche componenti della amministrazione comunale, i quali non hanno avuto neanche la sensibilità di invitare tutti i consiglieri comunali sia di maggioranza e sia di opposizione, eventualmente interessati, attesa l'importanza dell'argomento che potrebbe incidere fortemente sulla economia del territorio.

Si continua a dimenticare che i consiglieri comunali sono rappresentanti del popolo, non sono comparse che vengono in consiglio comunale ad alzare la mano o, se dissenzienti, soggetti a rischio di querela.
Si continua a dimenticare che le iniziative strategiche sul territorio che possono interessare tutta la collettività devono basarsi sul massimo coinvolgimento e diffusa partecipazione.

Ma queste parole non fanno parte del vocabolario della politica attuale.

Nello stesso tempo non si comprende chi sia stato invitato come partenariato privato, non avendo rintracciato neanche sul sito comunale uno straccio di Avviso Pubblico per invitare associazioni di categoria, associazioni ambientaliste e organizzazioni sindacali, ma anche chiunque avesse avuto voglia di ascoltare la discussione.

Se queste sono le premesse non credo ci sarà grande futuro per la ZES sul territorio di Trani, che al massimo sarà la cenerentola accontentandosi delle briciole.

Tommaso Laurora - Vice Presidente Regionale Italia in Comune

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Progetto Udito

Notizie del giorno

Pensionamenti in arrivo e niente nuove assunzioni, rischia di chiudere l'Archivio di Stato di Trani. L'allarme della Cgil coinvolge anche l'amministrazione comunale Strutture di mercati ittici all'aperto, la Regione stanzia 900mila euro su proposta di Santorsola: «Piazza Longobardi può rinascere, Trani non perda l'occasione» Morì con la sua moto in via Martiri di Palermo, il papà di Raffaele Casale rivolge un appello ai cittadini di Trani Trani, ridenominate 62 strade del territorio comunale Sottovia di Pozzo piano, Trani soccorso ha aspirato quasi 2 milioni di litri d'acqua Ente bilaterale del terziario Bari-Bat, ripartono i contributi per l'acquisto dei libri scolastici Protocollo d'intesa in Provincia, il presidente Lodispoto: «Abbiamo bisogno di un contratto istituzionale di sviluppo per il territorio» Giornata mondiale della gentilezza, oggi evento al Liceo Scientifico Progetto Eduscopio, il Liceo Vecchi di Trani è primo in classifica per le Scienze Applicate Terza vittoria consecutiva per i Draghi Bat, domenica prossima in campo contro il Potenza rugby "Jazz e dintorni", continuano gli appuntamenti al teatro Impero: il prossimo è il 29 novembre, con Danilo e Oona Rea Ritornano all'Impero i «Venerdì a teatro»: dal 15 novembre, cinque spettacoli a cura di Compagnia dei Teatranti e Comune di Trani Santo Graal di Trani, venerdì la tribute band degli 883 e domenica Dario Maltese canterà De André Cinema Impero, la programmazione della settimana Circolo del cinema Dino Risi, sabato prossimo lo spettacolo "I diari dalle labbra scarlatte" “Alimentazione e benessere per nonni e nipoti”, prosegue il corso di formazione gratuito a villa Guastamacchia: prossimo appuntamento, sabato prossimo Arsensum, nuova collettiva di pittura fino a sabato prossimo «A teatro con i Guitti», parte domenica 17 novembre la stagione teatrale 2019/2020 “Metti un libro a teatro”: dal 21 novembre parte la stagione teatrale dell'Impero Concorsi Amiu Trani, diffuso il calendario delle preselezioni in Fiera del levante: si parte il 26 novembre con il primo livello. Tutte le info Maltempo a Trani, altra auto intrappolata nella depressione di via Duchessa d'Andria: strada bloccata Maltempo a Trani, allagata parte del piano terra della biblioteca comunale: disposta la chiusura per oggi Maltempo a Trani, auto in bilico nel sottovia e persone salvate a Capirro. Disagi su lungomare e via Giachetti, tunnel chiusi Disegni di bambini che invitano a moderare la velocità: Trani, la provocazione di un residente lungo le vie Pozzo piano e Martiri di Palermo Riconosciuti altri debiti fuori bilancio per complessivi 130mila euro. E si torna a rimpiangere la casa di riposo chiusa da cinque anni Fra Trani e Bisceglie ci saranno nove assistenti sociali in più: questo, ed altro nel Piano anti povertà approvato dal consiglio comunale «Fermate i bombardamenti contro il popolo curdo»: il consiglio comunale di Trani approva la mozione all'unanimità Consiglio comunale di Trani, dalle «intimidazioni» a Cinquepalmi e Barresi alle accuse di Corrado: «Il vero male di Amet sono certi suoi uffici» Allerta arancione e burrasca in arrivo: a Trani scuole chiuse questo martedì, 12 novembre
PUBBLICITA' Ufficio 2000