Estorsioni a Trani, la Corte d'Appello aumenta la pena di Vito Corda. Confermate le altre condanne, sconto per Nicola Pecorella

Per Vito Corda, leader indiscusso della banda degli estorsori sgominata a Trani nel 2017, la Terza sezione della Corte di Appello di Bari (in riforma della sentenza pronunciata il 5 dicembre 2018 dal Giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Bari con rito abbreviato) ha disposto la condanna alla pena, in aumento, a 6 anni, 2 mesi e 20 giorni di reclusione, oltre 3.866 euro di multa.

In primo grado Corda era stato condannato, soprattutto in quanto collaboratore di giustizia, a 4 anni e mezzo.

Determinante la contestazione del sostituto procuratore generale della Repubblica presso la Corte di Appello, Giannicola Sinisi. Il magistrato, nell'atto di impugnazione della sentenza di primo grado, ha posto in risalto il fatto che i giudici avessero «omesso completamente di pronunciarsi sulla recidiva».

Aggravante del metodo mafioso e recidiva hanno determinato la conferma di quasi tutte le altre pene inflitte dal Gup di Bari: a Giuseppe Corda, fratello di Vito, che in primo grado era stato condannato a 3 anni e 6 mesi; a Ilir Ghishti, albanese cui era stata inflitta in primo grado la pena maggiore, di 5 anni e 4 mesi, confermata anche in secondo grado; a Pasquale Pignataro, anch'egli pentito, per il quale è arrivata la conferma della condanna a 4 anni e 4 mesi; a Michele Di Feo, che resta condannato a 3 anni e 8 mesi.

Ridimensionata, invece, la condanna di Nicola Pecorella, difeso dall'avvocato Claudio Papagno, per il quale è stata esclusa l'aggravante del metodo mafioso con conseguente riduzione della pena a 3 anni e 4 mesi, contro i 4 anni e 8 mesi del giudizio di primo grado.

Confermata l'assoluzione per suo fratello, Pasquale, difeso dallo stesso legale, contro la quale l'impugnazione proposta dal procuratore generale è stata dichiarata dal giudice di secondo grado inammissibile.

Confermata la pena, ma esclusa la recidiva per Nicola Petrilli, difeso dagli avvocati Ernesto Pensato ed Angelo Scuderi: il loro assistito resta condannato a tre anni, ma con un peso significativamente inferiore.

Nel giudizio di primo grado il pubblico ministero della Dda, Giuseppe Maralfa, titolare del fascicolo, aveva chiesto ed ottenuto il riconoscimento dell'aggravante del metodo mafioso per tutti i condannati.

Prima della sentenze di Bitonto, altri tre imputati di questi erano stati già giudicati e condannati a Trani, di cui due con il rito abbreviato condizionato - Michele Regano ed Armando Presta - ed uno con quello ordinario, Domenico Pignataro.

Agli imputati veniva addebitato il reato di estorsione pluriaggravata in concorso, con l'aggravante del metodo mafioso ed altri capi di accusa. Le estorsioni oggetto dell'inchiesta, una consumata e le altre tentate, riguardarono attività della ristorazione, imprenditoriali, del settore immobiliare e lapideo.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ufficio 2000

Notizie del giorno

Trani, dall'omicidio di Geppetto la scoperta di un grande giro internazionale di droga: quindici arresti fra Andria, Barletta, Capitanata e Albania Via la recinzione, San Magno si svela al completo: fra un mese la consacrazione del nuovo complesso parrocchiale di Trani A Trani un impianto di percolato ed una «piattaforma di trasferenza». Intesa avanzata fra Regione, Comune e Amiu Trani, gennaio porta dodici nuovi vigili: a capodanno i primi tre, ieri gli altri nove. Tutti assunti a tempo indeterminato Più scivoli, meno barriere: affidata a un'impresa di Trani la realizzazione dei nuovi raccordi pedonali per quasi 17.000 euro Sogno azzurro per il tranese Antonio Calefato: l'attaccante è stato convocato per le selezioni dell'Under 16 Trani 2020, domani la presentazione del candidato sindaco Tommaso Laurora Monsignor D'Ascenzo partito per il Brasile: incontrerà i due sacerdoti don Mario Pellegrino e don Savino Filannino Alla scuola Rocca-Bovio-Palumbo arriva la certificazione "Trinity music": il progetto sarà presentato lunedì prossimo Ritornano all'Impero i «Venerdì a teatro» a cura di Compagnia dei Teatranti e Comune di Trani: nuovo appuntamento oggi Cinema Impero, la programmazione della settimana Santo Graal, oggi omaggio ai Metallica La notte nazionale del Liceo classico: oggi al De Sanctis la suggestiva perfomance degli studenti La mafia in Puglia: oggi il convegno in biblioteca sull'evoluzione del fenomeno criminoso nella regione Parrocchia san Giovanni, oggi la messa con la benedizione degli animali Trani, Italia, Stati Uniti d'Europa: se ne parlerà domani in biblioteca comunale Polo Museale, domani la seconda conferenza della Bibliotheca Orientalis su Ludovico Quaroni Ritornano gli appuntamenti con "Scrittori nel tempo": domani a Luna di sabbia Fabio Bacà I dieci anni dalla riapertura di Palazzo Beltrani: domenica la cerimonia e il concerto jazz Domenica la celebrazione di San Sebastiano: dopo la messa, il comandante della polizia locale di Trani illustrerà l'attività svolta dal corpo Comunità Dono di Maria: domenica il convegno con don Antonio Mattattelli, esorcista della diocesi di Tricarico Festa di san Francesco di Sales, patrono dei giornalisti: venerdì prossimo la celebrazione nella parrocchia degli Angeli Custodi Do you speak English? Domenica 26 gennaio Arsensum organizza un incontro per conversare in inglese "Metti un libro a teatro", il 24 gennaio all'Impero l'omaggio a Giacomo Leopardi Teatro Mimesis, prosegue la stagione di prosa 2019/2020. Nuovo appuntamento il 24 gennaio Trani, al via la IV edizione di "Jazz & Dintorni": il primo appuntamento dell'anno è venerdì 31 gennaio con Nicky Nicolai e Stefano Di Battista Quintet Torna il festival don Bosco agli Angeli Custodi: il tema della XXI edizione è "Sorridere e cantare sempre" È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Prospettive» Caso villa Guastamacchia: oggi il centro riapre, ma l'Auser Trani intende lasciare lo stabile Riparazione strade di Trani, ripresi i lavori. Arriva l'asfalto sul tratto di via Malcangi incompleto da quasi un anno La fibra ottica lungo le condotte della pubblica illuminazione? Amet Trani ricerca aziende interessate ad installarla Agevolazioni Tari a Trani, domande entro il 28 febbraio. Tutte le info
PUBBLICITA' Centro Diagnostico Tranese