Omicidio Zanni, la Corte d'Appello conferma le condanne di primo grado. Inammissibile, perché tardivo, l'appello della Procura di Trani

Le condanne di primo grado per l'omicidio di Biagio Zanni sono state confermate anche in secondo. Lo ha deciso la Corte d'Assise d'Appello, a Bari, ieri mattina, dichiarando innanzi tutto inammissibile l'appello proposto dal pubblico ministero, Marcello Catalano, avverso la sentenza della Corte d'Assise di Trani del 20 luglio 2018, poiché presentato tardivamente.

Così la Corte di Assise di Appello di Bari ha confermato la condanna nei confronti di Gianluca Napoletano,  appellata anche da quest'ultimo, nonché dal coimputato Gabriele Lorusso. In appello era costituita parte civile, contro il solo Napoletano, la famiglia Zanni, difesa dall'avvocato Giangregorio De Pascalis.

Inoltre la Corte d'Assise di Appello ha condannato le parti private appellanti al pagamento delle spese del grado di giudizio verso l'erario, e Napoletano anche nei confronti delle costituite parti civili, queste ultime quantificate in complessivi 1.800 euro, oltre accessori come per legge. Entro 60 giorni il deposito delle motivazioni.

La Corte d'Assise del Tribunale di Trani, presidente Giulia Pavese, aveva condannato Gianluca Napoletano a 4 anni per rissa pluriaggravata e Gabriele Lorusso a 2 anni e 6 mesi per rissa pluriaggravata. Napoletano era stato assolto dal concorso anomalo in omicidio e dal reato di porto di armi improprie, ipotizzati dal publbico ministero.

Zanni, 34 anni, fu ucciso il 20 settembre 2015 in via Statuti marittimi dalle coltellate infertegli da un minore, condannato a 10 anni di reclusione con il rito abbreviato a Bari. Nel gruppo che si avventò contro Zanni, oltre Napoletano, vi erano anche il fratello minore dell'accoltellatore, condannato ad una sola pena pecuniaria, ed un altro minore per il quale è stata disposta la messa alla prova. Napoletano aveva percosso Zanni con il gesso che gli fasciava un braccio fratturato.

Il Pm aveva chiesto dieci anni di reclusione per Napoletano e quattro per Lorusso, amico di Zanni ed in favore del quale la vittima intervenne nella fase iniziale della rissa, prima di essere malmenato dagli altri facinorosi. Le stesse condanne le avrebbe riproposte in appello, se non fosse incorso nella presentazione tardiva del ricorso.

Luca Bucci, legale di Lorusso, attende le motivazioni per valutare l'eventuale ricorso per Cassazione, che proporrà sicuramente Antonio Florio, difensore di Napoletano.

Florio si è dichiarato «soddisfatto per la conferma della sentenza di primo grado e soprattutto per la nuova esclusione del concorso anomalo in omicidio. Pur attendendo anche noi le motivazioni - dice Florio - ritengo vi siano in Cassazione i margini per la concessione delle attenuanti generiche che, finora, non sono state riconosciute al mio assistito».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' AMIU

Notizie del giorno

È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Ruderi» Trani 2020, Palumbo contro i cambi di casacca: «Chi non vorrà più stare con noi vada a casa. E mi auguro che il vincolo di mandato diventi legge» Pini secolari a rischio schianto lungo i binari: Rfi ne taglia due all'uscita della stazione di Trani Beni condivisi: definita la convenzione tra comune e la Tommaso Assi per la gestione del campo incolto di via Tolomeo Mercato anche in via Borsellino, i comitati di zona si riuniscono e stilano una serie di proposte su viabilità, sicurezza, igiene e arredo urbano Provincia Bat: i sindacati chiedono la ripresa della rete del lavoro agricolo di qualità Trani, domani la riapertura di via Pozzo piano Piano emergenza caldo al via da domani al 31 agosto: tra i servizi, sorveglianza attiva delle persone sole Al Santo Graal continua la musica live: oggi sul palco la tribute band di Lucio Battisti "Il Mediterraneo e la sua luce", Athos Faccincani fino al 28 luglio all'infopoint turistico di piazza Trieste Trani religiosa, solennità della madonna del Carmine: il programma delle celebrazioni I lavori di ristrutturazione non fermano la biblioteca comunale di Trani: attività itineranti all'aperto e su Facebook "Benvenuti a Trani", venerdì prossimo i librai Enzo Covelli ed Elisa Mantoni presentano la guida turistica dedicata ai bambini Fondazione Seca, la corte del Polo Museale accoglie il dipinto del XIV secolo su san Nicola Pellegrino "San Nicola in Rime", al via il quarto concorso di poesia in vernacolo. Opere da inviare entro il 18 luglio PUBBLIREDAZIONALE: Bigmat Edidforniture presenta Bybrico: il fai da te non è mai stato così semplice Trani, si ottura la fogna a Pozzo piano: liquami, cattivo odore e disagi in corso Sturzo È successo ancora: bus incastrato a Trani centro e traffico in tilt già a prima mattina Trani 2020, il candidato sindaco Palumbo presenta la sua candidatura: «Ripartiamo dal rilancio economico, abbiamo una squadra di tecnici pronta al post-Covid» «Si vola», il sindaco di Trani incontra lo staff del primo tour operator fondato da Travel blogger Bollettino Coronavirus, oggi quattro casi in Puglia: tre in provincia di Lecce e uno nel barese Feste patronali, il vescovo spegne gli entusiasmi: «Non ci sono nuove disposizioni della Cei, al momento resta tutto com'è» Emergenza Covid-19, aiuti economici per le famiglie in difficoltà: per la nostra diocesi stanziati oltre 700mila euro Sentenza Savasta ed altri, il Foro di Trani: «Comportamenti illeciti di qualcuno, non si generalizzi sul Tribunale» Parità di genere nella legge elettorale regionale: la giunta approva lo schema del disegno di legge
PUBBLICITA' Scarpa Piscine