Pinetina di via Andria, Legambiente chiede la collocazione di nuovi alberi (previsti già nella relazione tecnica)

Ormai da tempo al dolore per la perdita degli alberi presenti nella città si mescola un senso di rabbia e di impotenza derivante dall’impossibilità di trovare soluzioni alternative all’abbattimento. 
 
Ci sarà il giorno in cui qualcuno pagherà per decenni di capitozzature, di cementificazione delle aree di radicazione, di appalti al ribasso per la gestione del verde pubblico e di affidamenti di lavori delicati a personale assolutamente inadeguato? 
 
Alcune settimane fa, appresa la notizia del possibile abbattimento degli alberi della “Pinetina di via Andria” abbiamo compiuto un sopralluogo con dei tecnici indipendenti per verificare lo stato delle alberature che ha trasformato la nostra speranza di salvaguardia in una costatazione di irreversibilità dello stato di pericolo per l’incolumità pubblica coerente  se non peggiorativa rispetto all’esito della attività istruttoria compiuta dal Comune di Trani. 
 
Ci troviamo ancora una volta a verbalizzare la cifra che soprattutto le periferie sono a pagare per il posizionamento di alberi, in passato, acquisiti gratuitamente dagli enti forestali e collocati in ambienti inidonei nella sostanziale assenza di un piano del verde urbano. Nella comparazione tra la salvaguardia della sicurezza dei cittadini e la tutela degli alberi a soccombere sono purtroppo le ragioni di questi ultimi. Il rischio di caduta e le precarie condizioni degli alberi espiantati derivano dal fatto che originariamente sono stati piantumati senza tener conto del loro sviluppo dal punto di vista della chioma nonché dell’apparato radicale e dalle compromissioni derivate dagli errati interventi manutentivi del passato.
 
Legambiente chiede costanti sopralluoghi e monitoraggi, in un’ottica di precauzione, esorta ad una idonea pianificazione del verde urbano con la scelta di specie arboree compatibili con i siti di piantumazione, invoca la predisposizione di un vademecum e di un regolamento per una gestione ottimale del verde pubblico e privato e la progettazione di parchi senza pavimentazione così da lasciare spazio per le radici degli alberi ad alto fusto, riducendo la sottrazione di suolo. 
 
Nello specifico abbiamo già richiesto che all’abbattimento segua la collocazione di nuovi alberi idonei al luogo e che vengano piantumati in città almeno il doppio degli alberi abbattuti (già previsti, come comunicato, nella relazione tecnica ndr)
 
 
Pierluigi Colangelo
CONDIVIDI
PUBBLICITA' AMIU

Notizie del giorno

Trani soccorso in uno stabile di via Almirante: per penetrare in casa serve l'autoscala dei vigili del fuoco La Puglia, benessere contagioso: undici città, tra cui Trani, nello spot di "Music platform" Bob Sinclair stregato dai "Dual Beat": l'etichetta del dj francese pubblica un brano del tranese Roberto Lopez e del barese Antony Fennel Al Santo Graal torna la musica live: tanti eventi già da questo mese. Si comincia venerdì 10 con l'omaggio a Lucio Dalla Sly Trani, il nuovo innesto è in difesa: confermato il centrale spagnolo Miguel Altares Elezioni 2020, Maria Grazia Cinquepalmi annuncia la sua candidatura alle regionali con "Italia in comune" Regionali 2020: da Trani corrono anche Santorsola, Ferrante e Lima. E i candidati sindaco resteranno cinque Nenna (La Trani che vogliamo): «Non è con i proclami che si raggiungono le mete» Costruire il futuro, la Fortitudo presenta la sua nuova casa in contrada Fontanelle. Il presidente Basile: «È un investimento per tutti» Palazzo Beltrani, continua "Jazz a corte": prossimo appuntamento oggii con un un omaggio al dixieland Teatro dei burattini in piazza della Repubblica, oggi gli ultimi appuntamenti "Benvenuti a Trani", il 17 luglio i librai Enzo Covelli ed Elisa Mantoni presentano la guida turistica dedicata ai bambini Fondazione Seca, la corte del Polo Museale accoglie il dipinto del XIV secolo su san Nicola Pellegrino I lavori di ristrutturazione non fermano la biblioteca comunale di Trani: attività itineranti all'aperto e su Facebook Legambiente Trani, al via il progetto "Mare d'inverno" sulla tutela del mare e dell'ambiente: si comincia il 30 giugno "San Nicola in Rime", al via il quarto concorso di poesia in vernacolo. Opere da inviare entro il 18 luglio È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Arriva» Bollettino Coronavirus, ancora tre contagi in Puglia: uno è nella nostra provincia Transazione con «sconto» al ristorante, gli indagati della Procura di Trani diventano nove Transazione con «sconto» al ristorante, il legale della società: «Strana discrasia negli atti degli Uffici giudiziari di Trani» Trani, scarico abusivo in mare da villa privata: multa da 60mila euro e segnalazione all'Autorità per il responsabile Amiu Trani, approvato il bilancio 2019: utile di 125mila euro, massima soddisfazione di Bottaro e Nacci Aree incolte a rischio incendio, i cittadini lamentano alcune bonifiche non effettuate: «Rischio incendi di terreni sia in zona nord che in zona sud» Asl Bat, accesso controllato dei visitatori alle strutture ospedaliere e territoriali Trani è la città della Bat dove si scommette di più: nel 2019 spesi 23 milioni, giocati 105 e vinti 82. Videolottery e slot machine i sistemi maggiormente usati Stazione ferroviaria, sopralluogo per il recupero del primo tronco dei binari. Allo studio un percorso ciclabile e pedonale Trani, riparato il telefono pubblico del corso e Tim conferma: «Era stato vandalizzatato» Trani, presentato il garante dei detenuti. Elisabetta De Robertis: «Sarà importante l'azione sinergica con il territorio»
PUBBLICITA' Incos