Pinetina di via Andria, eseguito fra le proteste il taglio degli alberi malati e pericolanti. E Briguglio strappa il cartello del comitato

Ad una provocazione ha risposto con un'altra provocazione, strappando ieri mattina il cartello che il comitato di quartiere di via Andria aveva affisso sulla recinzione del cantiere di piazza Giovanni Paolo II, meglio conosciuta come «pinetina».

I cittadini lamentano i ritardi dei lavori per la riqualificazione di quella piazza e la conseguente situazione di degrado del sito, ma l'assessore ai lavori pubblici, Domenico Briguglio, risponde piccato: «Il comitato sapeva bene che i lavori sarebbero partiti in questi giorni, ma se ritiene di fare politica così con me ha sbagliato persona».

E, così, l'assessore ha strappato platealmente il cartello prima di dare il via, di fatto, al taglio di numerosi pini ormai malati e pericolanti, recisi per la tutela dell'incolumità pubblica.

Lo aveva scritto in una prima relazione l'agronomo Giovanni Guerra, che segue la ditta che ha in carico la manutenzione del verde pubblico, e lo aveva confermato in una seconda relazione l'agronomo Vincenzo Betti: per entrambi si rendeva necessario abbattere, per ragioni di sicurezza, gran parte dei pini della piazza sostituendoli con alberi autoctoni e adatti al clima marino di Trani.

In questo modo la nuova piazza avrà bisogno di tempo per avere lo stesso ombreggiamento di una volta, ma non ci sarà il rischio né che le radici dei vecchi alberi danneggino la pavimentazione, né che cadano rami sulla teste dei passanti.

«Non solo abbiamo le relazioni di due agronomi che certificano la stessa cosa - sottolinea l'assessore all'ambiente, Michele di Gregorio -, ma ci sono anche tre verbali dei vigili del fuoco in conseguenza di altrettanti interventi compiuti a seguito di cadute accidentali di rami. E poi ci sono stati due incontri, anch'essi verbalizzati, con il comitato di quartiere e Legambiente: ebbene, entrambi sanno che la conditio sine qua non per realizzare i lavori di riqualificazione della piazza sarebbe stato il taglio del verde malato. E adesso i lavori potranno procedere in maniera decisamente più spedita».

Ieri mattina, però, non sono mancate di cittadini, fra i rumori delle motoseghe e la presenza a anche della Polizia locale: in molti adesso lamentano il fatto che la piazza sia rimasta completamente al buio. Infatti, quando fu recintata l'area di cantiere, furono anche asportati i proiettori che illuminano la zona.

«Ma il fatto che ora la piazza si trovi nella penombra - accusa la signora Sara, residente a pochi passi da lì - fa sì che in quell'area siano riprese più che mai le attività di spaccio di stupefacenti. Vediamo soggetti poco raccomandabili soffermarsi lì e spesso sentiamo lo scoppio di petardi che, secondo il linguaggio della malavita organizzata, significano l'arrivo di nuova merce a disposizione degli assuntori di sostanze. Senza alberi, e soprattutto senza luce - dice Sara -, questa piazza a noi fa decisamente paura e il nostro timore è che non torni più come prima».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Scarpa Piscine

Notizie del giorno

Trani soccorso in uno stabile di via Almirante: per penetrare in casa serve l'autoscala dei vigili del fuoco La Puglia, benessere contagioso: undici città, tra cui Trani, nello spot di "Music platform" Bob Sinclair stregato dai "Dual Beat": l'etichetta del dj francese pubblica un brano del tranese Roberto Lopez e del barese Antony Fennel Al Santo Graal torna la musica live: tanti eventi già da questo mese. Si comincia venerdì 10 con l'omaggio a Lucio Dalla Sly Trani, il nuovo innesto è in difesa: confermato il centrale spagnolo Miguel Altares Elezioni 2020, Maria Grazia Cinquepalmi annuncia la sua candidatura alle regionali con "Italia in comune" Regionali 2020: da Trani corrono anche Santorsola, Ferrante e Lima. E i candidati sindaco resteranno cinque Nenna (La Trani che vogliamo): «Non è con i proclami che si raggiungono le mete» Costruire il futuro, la Fortitudo presenta la sua nuova casa in contrada Fontanelle. Il presidente Basile: «È un investimento per tutti» Palazzo Beltrani, continua "Jazz a corte": prossimo appuntamento oggii con un un omaggio al dixieland Teatro dei burattini in piazza della Repubblica, oggi gli ultimi appuntamenti "Benvenuti a Trani", il 17 luglio i librai Enzo Covelli ed Elisa Mantoni presentano la guida turistica dedicata ai bambini Fondazione Seca, la corte del Polo Museale accoglie il dipinto del XIV secolo su san Nicola Pellegrino I lavori di ristrutturazione non fermano la biblioteca comunale di Trani: attività itineranti all'aperto e su Facebook Legambiente Trani, al via il progetto "Mare d'inverno" sulla tutela del mare e dell'ambiente: si comincia il 30 giugno "San Nicola in Rime", al via il quarto concorso di poesia in vernacolo. Opere da inviare entro il 18 luglio È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Arriva» Bollettino Coronavirus, ancora tre contagi in Puglia: uno è nella nostra provincia Transazione con «sconto» al ristorante, gli indagati della Procura di Trani diventano nove Transazione con «sconto» al ristorante, il legale della società: «Strana discrasia negli atti degli Uffici giudiziari di Trani» Trani, scarico abusivo in mare da villa privata: multa da 60mila euro e segnalazione all'Autorità per il responsabile Amiu Trani, approvato il bilancio 2019: utile di 125mila euro, massima soddisfazione di Bottaro e Nacci Aree incolte a rischio incendio, i cittadini lamentano alcune bonifiche non effettuate: «Rischio incendi di terreni sia in zona nord che in zona sud» Asl Bat, accesso controllato dei visitatori alle strutture ospedaliere e territoriali Trani è la città della Bat dove si scommette di più: nel 2019 spesi 23 milioni, giocati 105 e vinti 82. Videolottery e slot machine i sistemi maggiormente usati Stazione ferroviaria, sopralluogo per il recupero del primo tronco dei binari. Allo studio un percorso ciclabile e pedonale Trani, riparato il telefono pubblico del corso e Tim conferma: «Era stato vandalizzatato» Trani, presentato il garante dei detenuti. Elisabetta De Robertis: «Sarà importante l'azione sinergica con il territorio»
PUBBLICITA' Woodcenter