Mercato di Trani in via Falcone, l'attesa è finalmente finita: tutte le reazioni di ambulanti e cittadini nel primo giorno della ripresa

Dopo mesi di chiusura causa lockdown, proposte e riunioni con le sigle sindacali di riferimento, oggi è finalmente partito il mercato in via Falcone. Dopo ben quindici anni di permanenza in via Superga, l’amministrazione ha deciso di spostare le bancarelle e posizionarle dal sottovia pedonale di via Verdi fino alla rotatoria di via Pozzo Piano.

Già dalle 8 di questa mattina in molti si sono recati nell’area mercatale, chi per necessità, chi per semplice curiosità. La maggior parte, temendo di non trovare parcheggio, ha scelto di andare a piedi. La signora Giovanna, residente nella zona nord, ai nostri microfoni ci ha spiegato che per lei era ovviamente più comodo arrivare al mercato in via Superga: «Vivendo distante dal centro, dovrò per forza di cose prendere la macchina. La soluzione è parcheggiare in una delle traverse di corso Vittorio Emanuele e andare poi a piedi, ma non è facile trovare posto».

Un altro gruppetto di signore non è stato particolarmente contento di questo spostamento: hanno detto, infatti, che il mercato in via Superga era più in centro, facile da raggiungere sia per chi abitava in centro (entrando da via Corato), sia per chi era residente in periferia (accedendo da via Superga). E soprattutto, continuano, c’era più possibilità di trovare parcheggio rispetto ad ora.

In molti, però, ritengono che questa soluzione adottata risulti più organizzata e più agevole perché c’è più spazio, zone d’ombra grazie ai palazzi e il mercato risulta più arieggiato. Alcuni, però, hanno lamentato il poco spazio lasciato per l’area pedonale.

I commercianti al momento non si sbilanciano: anche per loro si tratta di una novità e, soltanto il tempo, potrà dire se questa soluzione, anche dal punto di vista commerciale, sia stata idonea.

Mino Acquaviva, della Confcommercio di Trani, ha spiegato che ovviamente non esiste una soluzione che vada bene per tutti: «Questa collocazione - ci dice - sembra essere la migliore, ma ovviamente cercheremo di sistemare il mercato al meglio. Per i commercianti che non sono riusciti a documentare gli avvenuti pagamenti, sistemeremo tutto in corso d’opera. Ovviamente una vera e propria area mercatale è l’unica che cerchiamo da tempo, ma al momento dobbiamo accontentarci».

Per Savino Montaruli, di Casambulanti, si tratta di una fase sperimentale di un percorso difficile: «Quest'area era stata proposta da noi ben 15 anni fa - commenta -. Voglio ricordare che questa è l'area definitiva del mercato: quindi, sbagliamo se parliamo di provvisorietà: il consiglio comunale ha deciso che questa è l'area scelta. Si tratta di un miglioramento rispetto all'ultima soluzione. Se consideriamo che si è passati dai 398 agli attuali 178 ambulanti, il mercato in via Superga rischiava di scomparire. Ovviamente questa soluzione deve essere migliorata nel layout della disposizione, ad esempio possiamo prevedere dei punti di emergenza perchè nella norma non c'è scritto che l'ambulanza debba attraversare l'intero mercato».

Per quanto riguarda, infine, la circolazione, fino alle 9.30 non abbiamo registrato grossi rallentamenti: in tutti gli ingressi al mercato sono attualmente presenti agenti della polizia locale e della polizia di Stato per deviare gli automobilisti verso le viabilità alternative. Una leggera congestione del traffico c’è stata in via Ragazzi del '99, mentre in via Borsellino, nonostante la circolazione sia stata molto scorrevole, a causa della chiusura dell’ormai ex strettoia di via Pozzo Piano, gli automobilisti sono stati costretti a tornare indietro.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Immobiliare Valenziano

Notizie del giorno

Trani soccorso in uno stabile di via Almirante: per penetrare in casa serve l'autoscala dei vigili del fuoco La Puglia, benessere contagioso: undici città, tra cui Trani, nello spot di "Music platform" Bob Sinclair stregato dai "Dual Beat": l'etichetta del dj francese pubblica un brano del tranese Roberto Lopez e del barese Antony Fennel Al Santo Graal torna la musica live: tanti eventi già da questo mese. Si comincia venerdì 10 con l'omaggio a Lucio Dalla Sly Trani, il nuovo innesto è in difesa: confermato il centrale spagnolo Miguel Altares Elezioni 2020, Maria Grazia Cinquepalmi annuncia la sua candidatura alle regionali con "Italia in comune" Regionali 2020: da Trani corrono anche Santorsola, Ferrante e Lima. E i candidati sindaco resteranno cinque Nenna (La Trani che vogliamo): «Non è con i proclami che si raggiungono le mete» Costruire il futuro, la Fortitudo presenta la sua nuova casa in contrada Fontanelle. Il presidente Basile: «È un investimento per tutti» Palazzo Beltrani, continua "Jazz a corte": prossimo appuntamento oggii con un un omaggio al dixieland Teatro dei burattini in piazza della Repubblica, oggi gli ultimi appuntamenti "Benvenuti a Trani", il 17 luglio i librai Enzo Covelli ed Elisa Mantoni presentano la guida turistica dedicata ai bambini Fondazione Seca, la corte del Polo Museale accoglie il dipinto del XIV secolo su san Nicola Pellegrino I lavori di ristrutturazione non fermano la biblioteca comunale di Trani: attività itineranti all'aperto e su Facebook Legambiente Trani, al via il progetto "Mare d'inverno" sulla tutela del mare e dell'ambiente: si comincia il 30 giugno "San Nicola in Rime", al via il quarto concorso di poesia in vernacolo. Opere da inviare entro il 18 luglio È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Arriva» Bollettino Coronavirus, ancora tre contagi in Puglia: uno è nella nostra provincia Transazione con «sconto» al ristorante, gli indagati della Procura di Trani diventano nove Transazione con «sconto» al ristorante, il legale della società: «Strana discrasia negli atti degli Uffici giudiziari di Trani» Trani, scarico abusivo in mare da villa privata: multa da 60mila euro e segnalazione all'Autorità per il responsabile Amiu Trani, approvato il bilancio 2019: utile di 125mila euro, massima soddisfazione di Bottaro e Nacci Aree incolte a rischio incendio, i cittadini lamentano alcune bonifiche non effettuate: «Rischio incendi di terreni sia in zona nord che in zona sud» Asl Bat, accesso controllato dei visitatori alle strutture ospedaliere e territoriali Trani è la città della Bat dove si scommette di più: nel 2019 spesi 23 milioni, giocati 105 e vinti 82. Videolottery e slot machine i sistemi maggiormente usati Stazione ferroviaria, sopralluogo per il recupero del primo tronco dei binari. Allo studio un percorso ciclabile e pedonale Trani, riparato il telefono pubblico del corso e Tim conferma: «Era stato vandalizzatato» Trani, presentato il garante dei detenuti. Elisabetta De Robertis: «Sarà importante l'azione sinergica con il territorio»
PUBBLICITA' Immobiliare Valenziano