Centrale del gas in piazza Gradenigo, Trani a capo: «In virtù di quale concessione sono fatti gli interventi?»

«Questa vivacità sul tema della distribuzione del gas è quantomeno curiosa». Così Antonio Procacci, portavoce del movimento Trani#ACapo, interviene sulla vicenda del nuovo gruppo di riduzione per la distribuzione del gas metano in corso di realizzazione in piazza Gradenigo. 


«Un pugno nell’occhio, anche quando sarà chiuso dall’armadio, che peggiora una piazza già in stato di abbandono da anni. Ma possibile che non ci fosse un’altra soluzione? Ok, le centrali interrate non sono più ammesse per legge, ma doveva essere installata proprio in quel punto? Chi ha valutato il progetto al Comune? Sono state richieste alternative? Chi ha dato il via libera? E, soprattutto, chi del Comune sta seguendo la realizzazione dell’opera? I residenti della zona dicono di non aver visto nessun impiegato comunale in questi giorni. Perché, poi, tanta fretta? Il sindaco has sostenuto (ai microfoni di Radiobombo, ndr) che Trani era inadempiente da tempo, come peraltro su tante altre cose: perché l’urgenza di realizzare un’opera così impattante proprio ora?»


«E a che titolo questi lavori li sta eseguendo la 2i Rete Gas Spa?», chiede ancora Antonio Procacci, facendo seguito a un intervento del capogruppo di Trani#ACapo, Aldo Procacci, nello scorso Consiglio comunale. «Secondo quanto riportato dalla stampa», disse Aldo Procacci in Consiglio rivolgendosi al sindaco, «pare che lei abbia incontrato i rappresentanti di 2i Rete Gas Spa, che le hanno presentato un progetto di potenziamento in estensione dell’impianto. Sindaco, ma perché lei parla con questa azienda? È stata per caso indetta una gara dall’Ambito territoriale Minimo della Bat, vinta da questa azienda, e non ce ne siamo accorti?. La concessione del servizio di distribuzione del gas è infatti scaduta nel lontano 2010, dopo una proroga di un anno concessa dall’ex amministrazione Tarantini».


«In Consiglio il sindaco non ha risposto», sottolinea Aldo Procacci, «è invece intervenuto il consigliere Franco Laurora, che insieme all’assessore Di Gregorio ha più volte denunciato la mancata indizione di una gara. Accadeva quando i Verdi erano all’opposizione. Ma si sa, il potere cambia anche i punti di vista e oggi registriamo il silenzio assordante di Laurora e Di Gregorio su questa vicenda».


«Il sindaco dovrebbe premere per una nuova gara e invece, se le cose stanno come noi sappiamo», conclude Antonio Procacci, «incontra 2i Rete Gas per parlare di un progetto di espansione (peraltro ci devono spiegare perché solo ad una parte di Capirro) e giustifica un intervento invasivo della stessa azienda nel cuore della città. Per non parlare del fatto che l’azienda sta contattando i cittadini per sostituire i contatori del gas: vorremmo sapere dal Comune a che titolo lo sta facendo». La questione è oggetto di un’interrogazione presentata da Trani#ACapo stamattina.


«Chiediamo di sapere», aggiunge il consigliere Maria Grazia Cinquepalmi, «se dal 2010 ad oggi è stata bandita una gara dal Comune di Trani o dall’Ambito territoriale Minimo della Bat (Atem) per la concessione del servizio, se esiste un provvedimento ufficiale di proroga della concessione, se dal 2010 ad oggi è stato versato un canone al Comune di Trani per la concessione della rete e a quanto ammonta, se è corretto che la 2i Rete Gas stia contattando i cittadini di Trani per la sostituzione dei contatori, chi ha autorizzato l’intervento in piazza Gradenigo e se sono state valutate soluzioni alternative».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Gallo

Notizie del giorno

Ricci prelevati e venduti nonostante il fermo biologico: sequestri e multa di 9mila euro a carico di un pescivendolo di Trani Stp, il Pd di Trani chiede un nuovo consiglio di amministrazione: «L'operato dei vertici aziendali è discutibile» Stadio, Comune e Trani s'incontreranno domani. Per il momento, solo un anno di «concessione diretta» Panchine sul lungomare di Trani: saranno 25, in pietra e con schienale. Impegnati 27.450 euro in favore della ditta Domenico Di Gioia Aratura dei terreni incolti: il Comune di Trani impegna, tardivamente, 8mila euro Auser Trani, prende avvio a villa Guastamacchia l’orto sociale: 16 lotti, domande entro il 28 luglio Patto nord-barese ofantino, oggi la protesta dei dipendenti La Puglia, tra le destinazioni preferite dei turisti, protagonista dell’UlisseFest, festival di viaggi incontri e altri mondi Sabato prossimo "Caccia al tesoro di Trani": genitori e figli alla scoperta delle ricchezze della città Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Palazzo Beltrani, proseguono i corsi di disegno. Ed oggi, nuovo concerto musicale Palazzo Beltrani ospita i grandi maestri del Novecento. Esposizione aperta fino al 31 agosto Oggi, nella chiesa san Francesco di Trani, presentazione della tela "San Francesco d'Assisi ricevuto da Papa Innocenzo III" Lo Iat di Trani ospita mostre artistiche per due mesi: fino a sabato prossimo, Angelo Piccolo Il circolo del cinema «Dino Risi» chiude la stagione: ultimo appuntamento, domani Domani, a Trani, convegno sul tema "L'eredità di Giovanni Bovio" Sabato, a Trani, l’arcidiocesi in convegno per un primo bilancio del dopo sinodo diocesano Sabato e domenica prossimi quarta edizione del “Trani street basket” "Strani incontri", sabato prossimo Francesco Dezio con "Nicola Rubino è entrato in fabbrica" Al centro Jobel di Trani sabato prossimo si festeggiano i trent'anni di musica dell'associazione "Il preludio" Celebrazioni per la Madonna di Fatima a Trani, sabato prossimo concerto di musica classica Auto storiche, Trani non si ferma più: lunedì prossimo arrivano le Alfa Romeo "Puglia imperiale, viaggio nelle terre di Federico": lunedì prossimo, a Trani, presentazione del progetto Biblioteca di Trani, tutti i progetti estivi per i più piccoli Assonautica torna a Trani: martedì prossimo si parlerà dei progetti di sviluppo del porto Tari, Trani respira: dalla Regione quasi 700mila euro per evitare il temuto conguaglio di fine anno Verde pubblico e pulizia di villa e cimitero di Trani: cooperativa in difficoltà e gare di luglio e agosto dichiarate deserte Mansioni retributive superiori, impegnati per un dipendente del Comune di Trani 22mila euro Servizi del Piano di zona Trani-Bisceglie, Ciliento: «Li manterremo, nonostante le tante criticità» La parrocchia di san Giuseppe di Trani ricorda il suo fondatore, don Aldo Martucci. A celebrare la messa, don Aurelio Carella Tennis Club Trani per la prima volta promosso in serie B, battuto il Michele Montani Tennis Academy
PUBBLICITA' Globaloffice