Oggi, a san Luigi, concerto di musica barocca a cura dell’associazione “Obiettivo Trani”

L’associazione “Obiettivo Trani” ha organizzato, per venerdì 8 dicembre, alle 19.30, nell’auditorium “san Luigi” in piazza Mazzini, un concerto di musica barocca.

«La volontà dell’associazione – scrive la presidentessa, Nicoletta Vino - è promuovere un evento musicale in una realtà cittadina che, negli ultimi tempi, si è dimostrata quanto mai avara d’iniziative musicali d’un certo spessore nell’ambito della musica colta. Tale evento mira anche a valorizzare da un lato giovani musicisti pugliesi legati al territorio cittadino e, dall’altro, a conoscere più da vicino la produzione musicale di un compositore del 1700, Domenico Sarri, cui proprio Trani diede i natali.

La musica del Sarri e le musiche di altri importanti compositori dell’età barocca saranno eseguite da due valenti musicisti, Giulio Zoppi al clavicembalo e Annarita Lorusso al violino, due giovani artisti con all’attivo un nutrito curriculum artistico fitto di esperienze concertistiche nazionali ed internazionali.

Abbiamo voluto organizzare questo concerto perché è raro oggi ascoltare nella nostra città questo tipo di musica e anche perché la nostra associazione non aveva mai promosso un’iniziativa del genere in passato. Abituati come siamo ad organizzare eventi di qualità, abbiamo a cuore un’attività sociale che serva anche a formare il pubblico, con spettacoli di spessore, conferenze e mostre (penso alla recente conferenza, per esempio, dedicata al sacerdote tranese Don Giuseppe Rossi, che tanto fece per l’infanzia abbandonata nei primi anni del secolo XX e alla mostra iconografica a lui dedicata.) Tutte le nostre iniziative culturali hanno il solo scopo di valorizzare le tradizioni del nostro territorio, mettere in luce aspetti nascosti della storia locale e, come nel caso di questo concerto, valorizzare giovani talenti pugliesi legati al mondo della musica e delle arti in generale».

Le musiche eseguite nel concerto sono lavori di musicisti di età barocca quali Telemann, Frescobaldi, Sarri, Couperin, Corrette, Handel, Vivaldi e Tartini, e sono state scelte dal M° Zoppi dopo una lunga, attenta, scrupolosa e profonda disamina dei loro contenuti musicali.

«Non mi piace fare programmi di sala con musiche non legate fra di loro da un preciso filo logico e senza un criterio musicologico  ben preciso – ha detto il M° Giulio Zoppi – perché altrimenti si corre il rischio di ottenere un catalogo di musiche come una nota spese; ed è ciò che evito assolutamente. Preferisco spendere molte settimane per scegliere le musiche da eseguire, piuttosto che cedere alla immediatezza nel creare dei programmi che possono essere “à la page” per il pubblico ma che non lo sono, invece, per me».

Nel corso della serata musicale, il M° Vincenzo Cannone terrà una breve ed introduttiva guida all’ascolto, affinché il pubblico possa essere reso edotto delle peculiarità stilistico – musicali delle composizioni e gustare appieno tutte le preziosità timbrico – strumentali contenute nelle composizioni dei maestri barocchi su citati.

Programma della serata

1) François Couperin (1668-1733): La Superbe*

2) Domenico Natale Sarri, o Sarro (1679 –1744): Sonata in Fa maggiore**

3) Georg Philipp Telemann (1681 – 1767): Sonata in La minore**

4) Girolamo Frescobaldi (1583 – 1643): Canzona Prima*

5) Michel Corrette (1707 – 1795): Sonata per Violino e Clavicembalo n. 5**

6) Georg Friedrich Händel (1685 – 1759): Sonata in Fa maggiore**

7) François Couperin: Les Barricades Mystérieuses*

8) Antonio Lucio Vivaldi (1678 – 1741): Sonata in Sol maggiore**

9) Giuseppe Tartini (1692 - 1770): Pastorale**

* Cembalo Solo

** Cembalo e Violino

Giulio Zoppi, nato a Trani, ha studiato organo e composizione organistica, composizione classica, clavicembalo, al Conservatorio "N. Piccinni" di Bari. Un particolare interesse lo rivolge anche alla costruzione dell'organo partecipando regolarmente ai corsi di arte organaria tenuti da vari maestri organari e ai corsi di interpretazione di organo antico e clavicembalo nell'ambito del "Festival di musica antica" a Monte San Savino. Ha partecipato al corso di improvvisazione organistica su ttIl corale variato nello stile di J. S. Bach con il Maestro Pierre Pincemaille e al corso di interpretazione organistica sulla letteratura barocca tedesca con il Maestro Andreas Jacob. Nel 2004 è stato vincitore del secondo premio al terzo concorso europeo di composizione organistica "Rocco Rodio", e nel 2015 del secondo premio al terzo concorso internazionale di clavicembalo "Wanda Landò wska". La sua già lunga ed intensa attività concertistica Io ha visto esibirsi in diverse città italiane, riscuotendo ovunque consensi di critica e di pubblico. Dal 2009 al 2013 è stato organista titolare della chiesa Zum Guten Hirten di Stoccarda, e insegnante di pianoforte nella scuola di musica "Freies Musikzentrum". Numerose le collaborazioni con vari Enti ed associazioni musicali italiane.

Annarita Lorusso ha cominciato lo studio del violino all'età di 10 anni. Si è diplomata nel 2011 sotto la guida del M° F. D'Orazio con il massimo dei voti. Ha intrapreso numerose esperienze musicali in diverse orchestre giovanili e in gruppi da camera, con concerti in Italia e in Inghilterra e ha partecipato a diversi concorsi cameristici nazionali e internazionali. Ha frequentato diverse masterclass di violino e musica da camera e ha partecipato al "Bari international music festival" con solisti di fama mondiale. Inoltre, ha vinto l'audizione nell'Orchestra giovanile del teatro dell'opera di Roma in qualità di violino di fila e nella Theresia Baroque orchestra. Nel 2015 si laurea con lode in violino barocco con una tesi su Giovanni Mossi. Si perfeziona nel repertorio violinistico barocco con Alessandro Tampieri a Monopoli e Federico Guglielmo a Padova. Ha fondato un ensemble di musica antica di sole donne chiamato "dominae ensemble" specializzato nell'esecuzione di repertori dal 500 al 700 su strumenti storici.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Fondazione Seca

Notizie del giorno

A Trani piazza Quercia si illumina con Despar Quattro ruote: «rivista» non in edicola, ma per le strade di Trani. A terra un'altra Panda Accecato dal sole contro, non scorge il pedone che attraversa la strada: donna investita nel pieno centro di Trani Lungomare di Trani, adesso sì che l'ex caserma dei carabinieri non c'è più. Fra un anno, il nuovo edificio Servizi pubblici a Trani, gare bimestrali fino a fine anno A Trani il teatro va a braccetto con i libri: dall'11 gennaio, la nuova rassegna dell'Impero con tre spettacoli in cartellone Enrico Vanzina a Trani: sarà ospite, venerdì prossimo, al circolo Dino Risi. Con lui, anche il ritorno di Marco Risi Nella presidenza italiana dell'Unione nazionale di imprese c'è anche un commercialista di Trani: Giovanni Assi Assistenza a viaggiatori con disagio, a partire da oggi anche Trani fra le «Sale blu» La Fortitudo vola e passeggia ad Altamura. Juve Trani, missione compiuta con Rutigliano Dopo la vittoria di Lecce, l'inatteso regalo da Barletta: Adriatica Trani di nuovo capolista Negro illude, poi un rigore fantasma decide la gara: Trani-Gallipoli 1-1 Trani furibondo, Morgese: «Gallipoli aiutato da un rigore inesistente, ma gli arbitri non ammetteranno mai un loro errore» Judo Trani, due primi posti alla gara "I Poeti del Judo" a Perugia Coni Day nella Bat venerdì 14 dicembre Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, venerdì prossimo tributo a Jovanotti AGGIORNATO. Domani torna a riunirsi il consiglio comunale di Trani. Raffica di debiti fuori bilancio Domani, a Trani, ritorna il fratello di che Guevara A Trani, sabato prossimo, la prima edizione di "Natale per le strade di Sant'Angelo" Fino al 16 dicembre, a palazzo Beltrani, esposizione di Toni D’Addato Vent'anni dalla morte di Ivo Scaringi: a Trani, fino a fine anno, mostra collettiva a lui dedicata presso la galleria Michelangiolo Natale di Trani, dieci eventi per bambini fino al 16 dicembre Prosegue la mostra “Ferruccio Maierna: scultura, design, gioielli” Trani, i «cubotti della solidarietà» in vendita alla Papa Giovanni XXIII È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «E questo?» VIDEO. Il vescovo di Trani per Natale: «Rimettiamo Gesù al centro della nostra vita» FOTO e VIDEO. Trani, l'incanto continua: luci e colori in villa e sugli edifici del porto VIDEO. Trani religiosa, la processione per le vie e l'affidamento della città all'Immacolata "Strane circostanze", è online il video del brano del cantautore di Trani Antonio Bucci
PUBBLICITA' Incos