Caso Lampare al fortino, il Gip chiede di imputare Trani a capo per diffamazione

L'ex candidato sindaco e portavoce del movimento Trani a capo, Antonio Procacci, e i consiglieri comunali Aldo Procacci Maria Grazia Cinquepalmi saranno rinviati a giudizio per effetto della richiesta del Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Trani, Raffaele Morelli, all'indirizzo del pubblico ministero, di imputare per diffamazione i tre rappresentanti del movimento politico.


Il procedimento nasce dall'attività politica che Trani a capo spese, dal 2016, sulla vicenda dei canoni non versati dal conduttore della chiesa di Sant'Antuono, di proprietà comunale, presso la quale ha sede un famoso ristorante.


La società denunciò i rappresentanti ed il movimento politico per diffamazione e rivelazione di segreti d'ufficio, ma il pubblico ministero aveva richiesto l'archiviazione.


Il Gip, invece, accogliendo l'opposizione della società, difesa dall'avvocato Giuseppina Chiarello, ha chiesto al sostituto procuratore titolare del fascicolo di formulare l'accusa di diffamazione, mentre invece è pienamente archiviata quella di rivelazione e utilizzazione di segreto d'ufficio, altresì riproposta dal difensore della società.


Nel merito della questione sollevata dal movimento, il Gip fa notare che, «relativamente alla dichiarata assenza del rilascio di una autorizzazione da parte della soprintendenza (secondo quanto riferito da Trani a capo, ndr), trattasi di circostanza smentita dalla mole di documentazione allegata dal denunciante».


In un provvedimento del 14 febbraio 2006 la Soprintendenza «rilascia l'autorizzazione per la realizzazione di una struttura per la ristorazione, documento dal quale - sottolinea il Gip - si desume la perfetta consapevolezza dell'ente circa la destinazione del bene pubblico».


Altresì, il 14 dicembre 2016, arriva anche una nota della Guardia di finanza, che rileva che «l'iter seguito per la realizzazione della struttura per la ristorazione rispecchia quanto previsto per legge, e la gestione della stessa non evidenzia alcune irregolarità». Tali circostanze, a detta del Gip, il movimento non le avrebbe riferite.


Secondo quanto disposto dal Gip, l'atitvità politica del Movimento Trani a capo, insistendo ripetutamente su fatti appartenenti al passato e già cristallizzati, si profilerebbe come denigratoria e strumentale per un diverso fine politico, nonostante l'organismo civico si interessasse, contemporaneamente, anche ad altre simili vicende di conduttori morosi.


Diversamente, per l'altro capo di imputazione, «non sussistono i presupposti per ritenere configurabile il reato come richiesto dal difensore - scrive il Gip -, avendo gli indagati dato conto, tenuto conto delle loro rispettive qualità, delle modalità di acquisizione dei documenti.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Di Gregorio Arredamenti

Notizie del giorno

Ludopatia, controlli della Polizia locale di Trani in sale gioco, sale scommesse e locali con slot Cattedrale di Trani, ballatoio trasformato in latrina. E in piazza Addazi, c'è chi parcheggia e se va al mare a torso nudo Cattedrale di Trani, un degrado che viene da lontano: tutti i precedenti Un chitarrista di Trani trionfa nella terra di Battisti: Michele Balducci vince, con gli Abc positive, il festival di Montopoli di Sabina Trani religiosa, il cammino di preghiera in onore di san Pio da Pietrelcina Dialoghi di Trani, Stefano Benni: «Superare la paura? Con l’ironia» Anche da “I dialoghi di Trani” la richiesta di verità e giustizia per Giulio Regeni Dialoghi di Trani, appuntamento al prossimo anno parlando di «Responsabilità». Ed anche Zagrebelsky punta il dito sulla scuola: «È una emergenza civile» Provincia di Barletta-Andria-Trani, fra un mese il voto per il nuovo presidente. Il centrodestra sarà unito Contributi libri di testo 2018/2019, ulteriore proroga al 2 ottobre Tranincorsa 2018 Half Marathon - Trofeo Franco Assi, duemila gli atleti iscritti Negro risponde a Ciriolo: Trani-Avetrana 1-1. Partita sospesa tre minuti per malore in gradinata: nulla di grave È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Il ritorno» del Monastero di Colonna Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, venerdì omaggio ai Pooh Sabato e domenica prossimi la Trani night run e la Tranincorsa Oggi, nella biblioteca di Trani, incontro con l’assessore regionale Sebastiano Leo Villa Guastamacchia, riprendono oggi le attività dell'Auser di Trani Da oggi a giovedì prossimo, nella parrocchia santa Chiara di Trani, festeggiamenti in onore di san Vincenzo de’ Paoli Domani alla Uildm di Trani inaugurazione dello sportello di ascolto per le famiglie con disabili Circolo Dino Risi di Trani, domani via al tesseramento. Nuova stagione artistica dal 19 ottobre Mercoledì prossimo a Trani presentazione del libro “Antonio Bassi, percorsi artistici di uno scultore del Novecento” Nel castello di Trani, mercoledì prossimo, open day e showcase per i docenti Mercoledì prossimo a Trani convegno sul gioco d’azzardo. Prenotazioni entro lunedì Revoca dell'Au di Amiu: la richiesta mercoledì prossimo in consiglio comunale. Ancora numerosi i debiti fuori bilancio Masiello, l'artista innamorato perso di Trani: altre ventuno opere donate al Palazzo delle arti Devianza giovanile, la Prefettura di Barletta-Andria-Trani promuove il progetto «Scuole sicure» Sebastiano ai Dialoghi di Trani: «Nessuna intelligenza artificiale potrà mai soppiantare l'uomo» Dalla Chiesa ai Dialoghi di Trani: «Difenderò sempre i giovani, ma leggano di più e chattino di meno» Dialoghi di Trani, Annalena Benini ad Andria: «La scrittura o la vita» Potenza-Trani rinviata al 7 ottobre, ma è comunque festa per le nozze fra Capitano e Dt Gestione provvisoria degli impianti sportivi di Trani, quattro le domande pervenute
PUBBLICITA' Woodcenter