Decreto sicurezza, lettera-appello della Comunità Oasi2 di Trani ai sindaci

La Comunità Oasi2 San Francesco Onlus, soggetto gestore del progetto Sprar, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, dei Comuni di Barletta e Molfetta e dell’Ambito Sociale di zona dei Comuni di Bisceglie e Trani, scrive una lettera appello ai sindaci.

Questo il testo integrale.

Ill.mo Sig. Sindaco,

insieme a Lei e alla Sua Amministrazione siamo stati diretti protagonisti delle attività di accoglienza Sprar, uno tra i migliori sistemi di accoglienza unanimemente riconosciuto in Europa. L’entrata in vigore della Legge n.132/2018, il cd. “Decreto Sicurezza”, ha messo fortemente in discussione tale consolidato e apprezzato sistema di accoglienza e ha intaccato i fondamentali diritti della persona, con particolare, ma non esclusivo, riferimento alla procedura di iscrizione alla residenza anagrafica.

Come noto, la norma vigente impedisce ai titolari di permesso di soggiorno per richiesta asilo di accedere alla residenza e alla acquisizione del documento di identità. Questo comporta una grave limitazione al godimento di quei diritti che la nostra Carta Costituzionale individua come diritti fondamentali.

L’iscrizione all’anagrafe, infatti, rimane lo strumento tramite il quale si consente agli amministratori locali di pianificare i servizi da erogare alla popolazione. Tale limitazione non solo nega al richiedente asilo il diritto a essere parte a pieno titolo di una comunità locale, ma rende anche estremamente difficile l’accesso a quei rapporti privati (per esempio l’assunzione presso un datore di lavoro, un contratto d’affitto, l’accensione di un conto corrente bancario/postale) e a quei servizi pubblici che sino ad oggi sono stati erogati sulla base della residenza, come accertata dall’iscrizione anagrafica. La mancanza della carta d’identità, infatti, rischia di impedire l’iscrizione ai centri per l’impiego o ancora l’iscrizione del figlio alla scuola dell’infanzia o all’asilo nido.

Le rivolgiamo, dunque, accorato appello, nell’ambito delle sue competenze, ad emanare tutti i provvedimenti possibili e utili a consentire piena parità di diritti dei richiedenti asilo, impartendo indicazioni precise ai suoi uffici circa il diritto del richiedente di accedere a tutti i servizi (pubblici e privati) erogabili sul territorio comunale, come sancito dalla nostra Costituzione.

L’applicazione pedissequa del cd “Decreto sicurezza” rischia di danneggiare decine e decine di persone che, pur presenti legalmente nelle nostre comunità cittadine, ne sarebbero giuridicamente discriminate: persone risospinte nella dimensione della clandestinità, esposte al rischio di dover sopravvivere in condizioni di vagabondaggio, illegalità, o peggio ancora a rischio sfruttamento e possibile reclutamento da parte della locale criminalità. La stessa Anci, di cui anche codesto comune è parte, stima in 130mila il numero di stranieri esposti a tali gravi rischi.

Infine, dunque, un invito a fare “tesoro” delle parole del messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, circa il concetto di sicurezza “tutti si sentano rispettati e rispettino le regole del vivere comune. La vera sicurezza si realizza, con efficacia, preservando e garantendo i valori positivi della convivenza.”

La Comunità Oasi2 ribadisce la sua disponibilità verso codesta Amministrazione per ogni forma di collaborazione fattiva nel senso dell’appello che la presente Le rivolge.

Il presidente – Giampietro Losapio

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ufficio 2000

Notizie del giorno

Rapporti con il Pd di Trani, Bottaro precisa: «Ottimi con il segretario, difficili con il gruppo consiliare» Trani, dopo il finanziamento, a villa Telesio arriverà l’illuminazione gratis. La dona Amet Villa Telesio a Trani, Barresi: «Il sindaco loda l'illuminazione, ma ha perso dei finanziamenti» Lungomare di Trani, partiti i lavori sulla piazzetta fra via Rovigno e via Parenzo: spesa, 10mila euro Trani, per una villa che si riqualifica ce n’è una che è discarica: villa Bini Trani, al posto dell'Agenzia delle dogane l'Ufficio per il gratuito patrocinio Tari a Trani, richieste di agevolazioni ed esenzioni fino al 28 febbraio. Tutte le info Diocesi di Trani, ecco il Collegio dei consultori e il Gruppo di lavoro per lo studio del libro sinodale Vuoi diventare mentore di atleti disabili? Oggi incontro a palazzo Beltrani È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Nuova era» Ancora appuntamenti di rilievo per AdMaiora Trani: domani, a Roma, Beppe Convertini presenta il suo nuovo libro Teatro a Trani, arriva il “Venerdì a teatro”: primo appuntamento, venerdì prossimo, con "Tre preti per una besciamella" Santo Graal di Trani, domani sera si gioca al «Cervellone» Il Partito democratico di Trani verso il congresso: sabato prossimo, chiusura del tesseramento e convenzione cittadina Festa di san Sebastiano, celebrazioni a Trani domenica prossima Aperte le iscrizioni per la "Passeggiata Ecologica" nell'ambito della della sesta edizione del Cross di Trani Riparte "Jazz e dintorni" a Trani: primo appuntamento, venerdì 25 gennaio con Ron "Trani sul filo", domenica prossima a palazzo Beltrani lo spettacolo "Charlot in primo piano" Il vescovo di Trani nell'anniversario dell'ordinazione: «Non basta vivere civilmente se ci si chiude nell'egoismo» Trani 2020, Bottaro vorrebbe ricandidarsi ma scarica il Pd: «Partito debole e in crisi, io costretto a confrontarmi con 12 consiglieri» Barresi al sindaco di Trani: «Pensa solo alla sua ricandidatura, mentre la città è in stato di degrado» Dopo il nuovo boom di ascolti, da oggi in libreria i volumi su La compagnia del Cigno. C'è anche quello dedicato alla ragazza di Trani Escalation di molestie contro vittima e familiari: dopo undici denunce, arrestato stalker di Trani «Associazione per delinquere e corruzione», la Procura di Lecce fa arrestare due ex magistrati di Trani: Antonio Savasta e Michele Nardi Fitto casa a Trani, il Comune anticiperà i fondi per la premialità: i tempi di pagamento si ridurranno Varchi elettronici a Trani, ne arrivano altri tre in via Mario Pagano e dintorni: spesa, 52mila euro
PUBBLICITA' Avicola Colangelo