La strenna di Natale di Palazzo Beltrani saranno le opere di Tina Modotti: la mostra antologica è in programma da domani

Ancora un nome altisonante a nobilitare la programmazione del Palazzo delle Arti Beltrani, grande spazio culturale tranese che da due anni disegna il prestigioso futuro estetico ed intellettuale della città, tanto per non tradire le crescenti attese di un vasto pubblico di estimatori. Sarà l’esclusiva mostra dedicata alla celebre fotografa “Tina Modotti, Immagini dalla Galerie Bilderwelt”, a cura di Alessia Venditti, ad animare dal 7 dicembre 2019 sino al 6 gennaio 2020 il piano nobile di Palazzo Beltrani, vero contenitore polifunzionale pugliese, che proietta Trani e la regione Puglia nell’olimpo mondiale delle destinazioni per la cultura e le arti.

Una mostra inedita nel suo allestimento che contempla 50 foto della Modotti della collezione berlinese proveniente dalla Galleria Bilderwelt di Reinhard Schultz. Una sorta di antologica che celebra una delle più grandi fotografe del Novecento, attraverso un progetto espositivo pensato dalla storica dell’arte Alessia Venditti, che delinea il percorso evolutivo della Modotti dalle sue prime foto sino alle ultime, raccontando per immagini la sua vicenda esistenziale e artistica. Fotografia e vita si fondono in un gioco di specchi in cui l’una racconta e riflette l’altra, sottolineando il fluire del tempo, la trasformazione del costume e il percorso della Modotti ‘dalla poetica della rivolta all’etica dell’utopia’, come ben sintetizzava Pino Bertelli nel titolo del libro a lei dedicato.

Creatura nomade e rivoluzionaria, figlia di una cucitrice e di un carpentiere, Assunta Adelaide Luigia Modotti, detta Tina, nasce il 17 agosto 1896 a Udine e scompare a Città del Messico il 5 gennaio 1942. Tina Modotti esprime nel suo breve e luminoso percorso biografico, costellato di viaggi, passioni e separazioni, gran parte delle inquietudini culturali e politiche di inizio Novecento. È oggi universalmente riconosciuta tra le maggiori fotografe e fotoreporter italiane attive durante la prima metà del secolo breve.

Una vita movimentata e avventurosa la sua. Donna poliedrica, fotografa e rivoluzionaria di origini friulane emigrata negli Stati Uniti e poi trasferitasi in Messico, dove partecipò attivamente alla fervida vita culturale e politica che negli Anni Venti del Novecento animò il Paese.

Nel mondo della fotografia il suo nome è legato a filo doppio a quello del fotografo Edward Weston, di cui fu modella, musa e amante e che la fece diventare una fotografa di fama internazionale. Iniziato in Italia, il suo percorso umano ed artistico la portò a Los Angeles, Hollywood, San Francisco, Città del Messico, Spagna, Russia per poi ritornare nel suo amato Messico. Lo spirito creativo e la sua indole di attivista rivoluzionaria furono le leve che la spinsero a spostarsi da un Paese all’altro. Con il suo fascino di donna creativa ed indipendente fece innamorare molti uomini, di altri ne divenne sodale, incrociando il suo cammino con personaggi del calibro di Diego Rivera, Frida Khalo, David Alfaro Siqueiros, Robert Capa, Ernest Hemingway e Jon Dos Passos. Amica di Pablo Neruda, suoi i versi che celebrano la vita di Tina Modotti, alcuni dei quali sono incisi come epitaffio sulla sua lapide a stigmatizzare la sua indomita esistenza “non muore il fuoco”.

Le opere della fotografa friulana sono esposte nei più importanti musei del mondo, tra cui l’International Museum of Photography and Film at George Eastman House di Rochester (New York), il più antico museo del mondo dedicato alla fotografia, e la Library of Congress di Washington, la biblioteca nazionale degli Stati Uniti.

Fu la stessa Modotti a più riprese a definire ciò che si proponeva di raggiungere con la sua fotografia, testimonianza del suo desiderio di modernità, affrancandosi dalla ricerca dell’effetto artistico a tutti i costi. La sua capacità di racconto attraverso l’obiettivo divenne la chiave per rivelare “senza trucchi” l’affascinante e multiforme realtà in continua evoluzione di un periodo storico complesso come quello della prima metà del XX secolo, periodo che ella stessa visse da protagonista. Nel 1926 disse: «Desidero fotografare ciò che vedo, sinceramente, direttamente, senza trucchi, e penso che possa essere questo il mio contributo a un mondo migliore». Nel 1929, definendo il suo punto di vista, la Modotti spiegò: «Mi considero una fotografa, niente di più. Se le mie foto si differenziano da ciò che viene fatto di solito in questo campo, è precisamente perchè io cerco di produrre non arte, ma oneste fotografie, senza distorsioni o manipolazioni. La maggior parte dei fotografi vanno ancora alla ricerca dell'effetto "artistico", imitando altri mezzi di espressione grafica. Il risultato è un prodotto ibrido che non riesce a dare al loro lavoro le caratteristiche più valide che dovrebbe avere: la qualità fotografica».

«La mostra di Tranicome chiarisce la curatrice Alessia Venditti - vuole ripercorrere cronologicamente la vita dell’artista attraverso una selezione di opere dei vari periodi, aventi come fil rouge il comune valore storico e documentaristico, e pone l’esposizione in un’ideale relazione dialogica con la collezione permanente otto e novecentesca di Palazzo Beltrani, sede anche della Pinacoteca Ivo Scaringi, sollecitando così il visitatore a riflettere sui rapporti storico-sociali insiti in ogni singolo risultato artistico».

L’affascinante impianto espositivo, fortemente voluto dall’Assessorato alle Culture del Comune di Trani, diretto da Felice Di Lernia, e realizzato grazie all’Associazione delle Arti in collaborazione per i testi con le storiche dell’arte romane Sara Esposito e Francesca Macera, è completato dalla proiezione, visibile durante la fruizione della mostra, del film The Tiger's Coat del 1920, (Pelle di tigre, regia di Roy Clements, USA), unica testimonianza giunta ai giorni nostri della parentesi attoriale hollywoodiana di Tina Modotti. 

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Progetto Udito

Notizie del giorno

Coronavirus: in Puglia oggi 163 casi positivi, 5 nella Bat. Si registrano anche 5 decessi, 32 i guariti Trani, tre panifici multati: oltre al pane, vendevano anche pasticceria fresca e prodotti non consentiti Trani va incontro ai soggetti con autismo: disposta l'esclusiva apertura della villa comunale Solidarietà alimentare, alla città di Trani spettano quasi 480mila euro Il mare, la pietra, la storia e le storie: benvenuti a Trani con Rai5 Trani, questa volta l'assembramento è di cinghiali: eccoli a passeggio, ieri pomeriggio, a Boccadoro Coronavirus: sabato quasi duemila persone controllate nella Bat, 48 quelle sanzionate Quinta domenica di Quaresima, l'omelia del vescovo D'Ascenzo Procura di Trani, domani si insedia ufficialmente Renato Nitti Coronavirus, dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Trani «pieno sostegno al mondo della sanità» Dall'emergenza sanitaria a quella sociale, Trani programma il prossimo bilancio. Bottaro: «Taglieremo spese e confidiamo di utilizzare le rate di mutui sospesi» Coronavirus, Procacci (Trani#ACapo): «Rimodulare il bilancio di previsione per il 2020 per aiutare i tranesi» Coronavirus, nel ricordo dii Sinisi l'Ordine dei commercialisti di Trani dona alla Asl oltre mille dispositivi di protezione individuale Buoni spesa per Coronavirus, Montaruli: «Si tenga conto delle nuove povertà» YouPol: l'app della polizia di Stato per segnalare anche i reati di violenza domestica AGGIORNATO. «Di là dal fiume e tra gli alberi»: la puntata dedicata a Trani andrà in onda oggi, alle 22.10, su Rai5 Coronavirus, l'impennata dei casi non ferma gli scorretti. Bottaro: «Sanzionati quattro baristi per vendita di dolci con saracinesche semichiuse» Coronavirus, a Trani si registra il secondo decesso. Salgono a 10 i positivi in città Coronavirus: in Puglia positivi 91 casi (rispetto ai 124 di ieri) e 15 decessi. Mancano, però, all'appello le morti nella Bat Trani, Settimana santa: sospesa la processione dell'Addolorata. Tutti gli altri provvedimenti del vescovo AGGIORNATO. Appuntamento con Trani, Bottaro «anticipa» Conte: «Già pronta un'unica regia per assistere le famiglie in difficoltà» Il Coronavirus dilaga in Spagna, da Barcellona parla Carla Filannino: «È un racconto drammatico, ma dobbiamo affrontare il domani» Coronavirus, didattica a distanza: a Trani in arrivo 92mila euro per il comodato d'uso di computer Quinta domenica di Quaresima, alle 9 la celebrazione eucaristica del vescovo in diretta televisiva Arciconfraternita SS Addolorata di Trani: continua il programma della Quaresima in diretta Facebook È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Non mollare!». Prezzo promozionale di 1 euro Coronavirus, primo decesso a Trani: si è spento il paziente 64enne nello stesso giorno in cui sua moglie è definitivamente guarita. E c'è anche l'ottavo caso Coronavirus, il Governo invia quasi 5 miliardi ai sindaci: «Chi non ha soldi potrà mangiare grazie a loro». Cassa integrazione ed altri sostegni entro il 15 aprile Coronavirus: salgono a 1458 i positivi in Puglia, 4 nuovi casi nella Barletta-Andria-Trani Gli avvisi del Ministero dell'Interno sui portoni sono una truffa: la Questura invita i cittadini a non aprire ad alcuno Gara chioschi, il Comune di Trani fa bingo: ne assegna cinque su sei ma incasserà quattro volte più di prima. I nomi dei nuovi concessionari «Vi racconto il Coronavirus dal cuore della zona rossa»: la testimonianza del tranese Nicolas Dieta Coronavirus, il comitato feste patronali dona ai volontari di Trani 2mila guanti e 350 mascherine Coronavirus, l'arcivescovo D'Ascenzo in preghiera nei cimiteri della diocesi Coronavirus e violenza domestica, l'ordine degli psicologi di Puglia alle donne: «Continuate a denunciare» Il Coronavirus colpisce il tessuto produttivo locale, Montaruli: «L'economia della Bat in forte pericolo» «Il Coronavirus è comunista, speriamo si annienti da solo»: l'ironico pensiero di Francesco Petrarota Punti di accesso per il reddito di cittadinanza, online la manifestazione di interesse Coronavirus, il comune vicino ai più deboli: consegnati approvvigionamenti a sette parrocchie e due associazioni. A breve attivo un servizio di emergenza Coronavirus, dodici ventilatori polmonari donati agli ospedali pugliesi da imprenditori dell'olio: di questi, due vanno ad Andria Trani, il ritiro delle pensioni senza assembramenti: alla posta centrale transenne per percorsi di sicurezza Fitto casa a Trani, Bottaro annuncia: «Pagheremo la settimana prossima, ma stiamo sollecitando tutti a ricevere il bonifico per evitare assembramenti» Trani, allargamento della strettoia di via Pozzo piano: gara chiusa con undici offerte, a breve l'aggiudicazione e il via ai lavori Amiu Trani, i nuovi orari dell'isola ecologica. Sempre attivo il servizio gratuito di ritiro rifiuti ingombranti
PUBBLICITA' Woodcenter