Trani, alloggi di via Grecia: dopo nove mesi finalmente «partorito» l'ascensore. Arrivati anche i cancelli

L'attesa di nove mesi dalla consegna delle chiavi ha finalmente «partorito» l'ascensore. Infatti, in via Grecia è arrivato il grande assente del primo momento, che da essere un momento si è trasformato in tre quarti di un anno.

Lo scorso 8 agosto le chiavi dei 23 alloggi della palazzina, realizzata nell'ambito del contratto di quartiere Sant'Angelo, erano state finalmente consegnate agli altrettanti aventi diritto all'esito di una lunga e sfiancante graduatoria, parallela ad ancora più lunghi e sfiancanti lavori proceduti a singhiozzo.

Si tratta di alloggi per utenze differenziate con fitto molto basso, per favorire famiglie dal reddito anch'esso minimo.

Tuttavia quel giorno si ebbe la netta sensazione che il palazzo avesse ancora molte criticità da risolvere, a cominciare da quel vano ascensore desolatamente vuoto e delimitato da assi di legno per evitare problemi per la pubblica incolumità.

Molte altre le criticità che nel corso dei mesi i residenti, anche e soprattutto attraverso il sindacato degli inquilini Sunia, avevano posto in risalto con una sempre più massiccia pressione nei confronti dell'amministrazione comunale e del sindaco Amedeo Bottaro, che consegnando le chiavi agli inquilini aveva promesso loro tempi ragionevolmente brevi per risolvere le criticità.

Così non sarebbe stato e, addirittura, si era dovuto fare ricorso ad una perizia di variante da 75.000 euro per sbloccare lo stallo, in favore dell'impresa Michele Ianno costruzioni, di San Marco in Lamis, che è la stessa che ha eseguito i lavori di edificazione dello stabile.

L'impresa ne ha giustificato la necessità «per problemi di natura tecnica e costruttiva e per l'aggiornamento tecnologico del progetto esecutivo, utilizzando materiali, componenti e tecnologie che non esistevano al momento della progettazione e determinano, senza aumento di costo, significativi miglioramenti nella qualità di parti dell'opera senza alterarne l'impostazione progettuale e la funzionalità».

Più nel dettaglio, la variante sta riguardando i seguenti lavori: migliorie relative alle caldaie a servizio dell'impianto di riscaldamento, nonché produzione di acqua calda sanitaria; migliorie relative alla configurazione della centrale termica; copertura di protezione e chiusura dei vani contatori gas metano, ubicati su via Grecia e via Austria; opere di finitura delle unità immobiliari; realizzazione di una condotta interrata per la predisposizione all'allacciamento Telecom; realizzazione del cancello di chiusura della rampa carrabile e pedonale a servizio dell'autorimessa. Proprio quest'ultima opera si è realizzata ieri, contestualmente all'avvio dell'installazione dell'ascensore.

Intanto, però, lungo il prospetto dell'edificio che si affaccia su via Grecia, è ancora presente la gru con cui il palazzo fu edificato. Una presenza tutt'altro che discreta, anzi invadente e per qualcuno persino pericolosa. Soprattutto con riferimento ai condomini il cui balcone si affaccia proprio su quella via, e che ogni mattina aprono le imposte ritrovandosi quell'ammasso di ferraglia pendente sulle loro teste.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Sinedi

Notizie del giorno

Carolina Morace e l'esperienza a Trani: «Società modello, è la vittoria che ricordo con maggiore affetto» Fase 2, troppi assembramenti: arriva il bando per 60mila assistenti civici. Intanto, a Trani week-end da "liberi tutti" Trani, nel primo weekend del «tutti aperti» vincono inciviltà e degrado. Amiu costretta agli straordinari per ridare decoro alla città Regione Puglia: da oggi riaprono palestre, luna park e centri per corsi privati Trani, la villa comunale si difende: nella serata della riapertura più gente che al mattino, ma situazione sotto controllo Trani, una Pisa in miniatura: in villa comunale è pendente la torre con tutto lo scivolo. Le preoccupazioni di un genitore, la replica dell'assessore Lotta alla mafia, dal Palazzo di città di Trani pende striscione per ricordare Falcone. I precedenti per marcia della legalità e curdi È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «La svolta». Ed in abbinamento editoriale, il libro di Rino Mennea dedicato alla storia delle cartoline Le cartoline dal 1898 al 1920: nelle edicole e in libreria il nuovo libro di Rino Mennea in abbinamento editoriale con il Giornale di Trani Mercoledì torna a riunirsi il consiglio comunale online: Mariangela Scialandrone surrogherà il compianto Mimmo De Laurentis Solenni festeggiamenti in onore di San Nicola il Pellegrino: il programma delle celebrazioni "San Nicola in Rime", al via il quarto concorso di poesia in vernacolo. Opere da inviare entro il 18 luglio Isola ecologica, da oggi ritornano gli orari vigenti prima dell'emergenza Coronavirus, oggi 11 positivi in Puglia e nessuno nella Bat. Un decesso nella nostra provincia I gestori dei locali della Bat fanno chiarezza sugli assembramenti esterni: «Non puniteci per colpe che non abbiamo» Assembramenti in largo Goldoni, la replica di un residente: «Troppe falsità, quei ragazzi stavano solo giocando a calcio dopo due mesi di reclusione in casa» Il Coronavirus ferma gli spettacoli dal vivo, ma non la creatività dei musicisti: ecco come gli Abc Positive hanno vissuto il lockdown Centro Storico, "Trani Vera" chiede la riapertura di via D'Angiò Coronavirus, in Puglia 9 casi e nella Bat -1 grazie alla cancellazione di un positivo dal database Trani, riaperta la villa comunale: poca affluenza e lamentele sulla pulizia di parco giochi e panchine Trani, notte da incubo in largo Goldoni fra assembramenti, molestie e danneggiamenti. E, dopo il passaggio della Polizia, i ragazzini ritornano e rincarano la dose Controlli anti assembramenti, l'Esercito è arrivato anche a Trani: tre unità dalle 13 all'1, sette giorni su sette Trani, sui controlli anti assembramenti parla il titolare di una gelateria: «Noi rispettiamo le regole ma non possiamo vigilare i clienti. Se andiamo avanti così, chiudiamo tutti» Fase 2 e spiagge: da lunedì riaprono quelle libere e dal 1mo giugno i lidi. Emiliano: «Sarà l'estate della sicurezza condivisa» Villa aperta ai soggetti con autismo durante la fase 1: l'associazione Contesto dona targhe a sindaco e presidente del consiglio di Trani Contrasto della criminalità rurale, le guardie campestri supporteranno le attività delle forze di polizia Trani capitale della cultura 2022: riaperti i termini per le proposte progettuali. L'invio del dossier di candidatura entro il 31 luglio Assembramenti a Trani, aumentano i controlli: nel mirino, soprattutto, la movida Controlli anti-assembramento nella Bat: polizia di stato e altre forze dell'ordine insieme all'esercito nelle zone della movida
PUBBLICITA' Woodcenter