Programmare gli interventi per la riapertura delle scuole, le proposte del candidato sindaco Carbonara

Da settembre anche le scuole di Trani dovrebbero riaprire ma in quali condizioni? Questo è l’interrogativo che docenti e genitori di alunni si pongono. A breve il Ministero dell’Istruzione dovrebbe pubblicare le linee guida che disciplineranno la ripresa dell’attività scolastica, fornendo così un’indicazione dettagliata del numero di studenti che potranno essere ospitati in ogni aula ma, a quanto pare, l’orientamento sarebbe quello di non superare le 10/12 unità per ciascuna. 

La buona notizia è che il Decreto Rilancio approvato pochi giorni fa dal Governo ha previsto un rilevante incremento al fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche, sebbene difficilmente la distribuzione delle risorse potrà avvenire in tempi brevi. Onde consentire la riapertura a settembre di tutte le scuole riteniamo che l’amministrazione municipale tranese ed i referenti dell’ufficio tecnico debbano confrontarsi sin d’ora con i dirigenti di ogni istituto di competenza comunale per effettuare sopralluoghi e pianificare sinergicamente gli interventi strutturali e la revisione degli spazi da attuare in ciascun plesso. Stesso iter andrebbe seguito dalla  Provincia per gli istituti di propria competenza.

Presumiamo che la maggior parte delle scuole tranesi necessiti di interventi considerevoli per adeguare gli spazi a propria disposizione, consentendo agli studenti di accedere con un congruo distanziamento tra loro ed, altresì, di mantenersi a distanza da eventuali accompagnatori. Sempre in considerazione dell’esiguità delle dimensioni delle classi è estremamente probabile il ricorso all’utilizzo di strumenti didattici alternativi come la D.A D. (didattica a distanza), rivelatasi indispensabile negli ultimi mesi ma foriera per docenti, alunni e genitori di innumerevoli problemi, non solo di carattere pedagogico ma anche sociale e lavorativo, di tale entità da farci sperare che essa in futuro possa essere considerata una soluzione tampone o uno strumento complementare, giammai una metodologia
permanente atta a sostituire a pieno titolo l’insegnamento in aula.

Tornando alle necessità delle scuole non dimentichiamoci di quanto sia importante programmare l’adeguamento delle palestre, abitualmente utilizzate non solo dagli studenti per l’attività motoria in orario scolastico ma anche dalle tante associazioni sportive cittadine prive di struttura propria. A loro non pensa nessuno? 

Per concludere, non possiamo trascurare l’importanza della scuola quale infrastruttura fondamentale del nostro Paese, alla quale dobbiamo riconoscere il giusto valore, così come anche all’insegnamento, che è alla base della crescita e formazione delle future generazioni. Ci auguriamo che l’amministrazione comunale e quella provinciale colgano la nostra proposta e procedano in tempi brevi a programmare gli interventi necessari alla riapertura di tutti gli istituti scolastici già da settembre.

 

 

Attilio Carbonara, candidato sindaco Movimento Prospettiva Trani

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Scarpa Piscine

Notizie del giorno

Carolina Morace e l'esperienza a Trani: «Società modello, è la vittoria che ricordo con maggiore affetto» Fase 2, troppi assembramenti: arriva il bando per 60mila assistenti civici. Intanto, a Trani week-end da "liberi tutti" Trani, nel primo weekend del «tutti aperti» vincono inciviltà e degrado. Amiu costretta agli straordinari per ridare decoro alla città Regione Puglia: da oggi riaprono palestre, luna park e centri per corsi privati Trani, la villa comunale si difende: nella serata della riapertura più gente che al mattino, ma situazione sotto controllo Trani, una Pisa in miniatura: in villa comunale è pendente la torre con tutto lo scivolo. Le preoccupazioni di un genitore, la replica dell'assessore Lotta alla mafia, dal Palazzo di città di Trani pende striscione per ricordare Falcone. I precedenti per marcia della legalità e curdi È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «La svolta». Ed in abbinamento editoriale, il libro di Rino Mennea dedicato alla storia delle cartoline Le cartoline dal 1898 al 1920: nelle edicole e in libreria il nuovo libro di Rino Mennea in abbinamento editoriale con il Giornale di Trani Mercoledì torna a riunirsi il consiglio comunale online: Mariangela Scialandrone surrogherà il compianto Mimmo De Laurentis Solenni festeggiamenti in onore di San Nicola il Pellegrino: il programma delle celebrazioni "San Nicola in Rime", al via il quarto concorso di poesia in vernacolo. Opere da inviare entro il 18 luglio Isola ecologica, da oggi ritornano gli orari vigenti prima dell'emergenza Coronavirus, oggi 11 positivi in Puglia e nessuno nella Bat. Un decesso nella nostra provincia I gestori dei locali della Bat fanno chiarezza sugli assembramenti esterni: «Non puniteci per colpe che non abbiamo» Assembramenti in largo Goldoni, la replica di un residente: «Troppe falsità, quei ragazzi stavano solo giocando a calcio dopo due mesi di reclusione in casa» Il Coronavirus ferma gli spettacoli dal vivo, ma non la creatività dei musicisti: ecco come gli Abc Positive hanno vissuto il lockdown Centro Storico, "Trani Vera" chiede la riapertura di via D'Angiò Coronavirus, in Puglia 9 casi e nella Bat -1 grazie alla cancellazione di un positivo dal database Trani, riaperta la villa comunale: poca affluenza e lamentele sulla pulizia di parco giochi e panchine Trani, notte da incubo in largo Goldoni fra assembramenti, molestie e danneggiamenti. E, dopo il passaggio della Polizia, i ragazzini ritornano e rincarano la dose Controlli anti assembramenti, l'Esercito è arrivato anche a Trani: tre unità dalle 13 all'1, sette giorni su sette Trani, sui controlli anti assembramenti parla il titolare di una gelateria: «Noi rispettiamo le regole ma non possiamo vigilare i clienti. Se andiamo avanti così, chiudiamo tutti» Fase 2 e spiagge: da lunedì riaprono quelle libere e dal 1mo giugno i lidi. Emiliano: «Sarà l'estate della sicurezza condivisa» Villa aperta ai soggetti con autismo durante la fase 1: l'associazione Contesto dona targhe a sindaco e presidente del consiglio di Trani Contrasto della criminalità rurale, le guardie campestri supporteranno le attività delle forze di polizia Trani capitale della cultura 2022: riaperti i termini per le proposte progettuali. L'invio del dossier di candidatura entro il 31 luglio Assembramenti a Trani, aumentano i controlli: nel mirino, soprattutto, la movida Controlli anti-assembramento nella Bat: polizia di stato e altre forze dell'ordine insieme all'esercito nelle zone della movida
PUBBLICITA' Incos